domenica 2 ottobre 2016

LILT Sudpontino: evviva il rosa


La Campagna Mondiale Nastro Rosa è iniziata in anteprima domenica 2 ottobre 2016 presso il teatro comunale di Roccagorga (LT) in presenza del presidente provinciale della Lega Italiana Lotta ai Tumori, dott. Alessandro Rossi, del dott. Fabio Ricci, direttore clinico della Breast Unit Latina, del direttore generale della ASL di Latina, dott. Giorgio Casati, e della delegazione LILT Sudpontino di Gaeta.
Il mese di ottobre sarà il mese dedicato alla salute delle donne e la delegazione LILT Sudpontino ha tutte le intenzioni di vivere questi giorni intensamente: in collaborazione con il comune di Gaeta che illuminerà nuovamente di rosa la Torre civica, la LILT invita tutti gli altri sindaci della provincia di Latina a illuminare di rosa un monumento simbolo. I Sindaci potranno poi inoltrare fotografie e testimonianze all'indirizzo: lilt.nastrorosa2016.lt@gmail.com. Naturalmente, le iniziative della delegazione di Gaeta guidata dal responsabile Rosario Cienzo saranno diverse durante le prossime settimane, tra convegni e incontri nei vari comuni, si segnala anche la presentazione della raccolta poetica Emozioni di Pasquale Vaudo che si terrà il 14 ottobre alle ore 18.00 presso la Pinacoteca di Arte Contemporanea di Gaeta. La presentazione dell'evento sarà curata dall'Associazione DeComporre e Associazione Novecento e il ricavato sarà devoluto alla Lega Italiana Lotta ai Tumori. La Redazione della Nuova Gazzetta di Gaeta vi invita  a non mancare, solo la prevenzione può salvare la vita!

Fawkes Editions presenta al pubblico belga: il self publishing!

Si è tenuto il 27 settembre scorso il primo appuntamento del seminario su l'auto pubblicazione promosso da Fawkes Editions, casa editrice belga operante dal 2015 nel mondo del digitale. Un seminario unico in Belgio, mai proposto ancora nel paese di Tintin che ha ricevuto un'attenzione particolare da numerosi attori del mondo letterario belga francofono. La prima serata, dedicata alla storia del libro e alla nascita del self-publishing come fenomeno redditizio ha avuto luogo nella sala 2 della sede dell'Unione della Classe Media di Namur, istituzione dedita alla crescita delle piccole e medie imprese del territorio. Dalle ore 18.00 alle ore 20.00, Julie Biasucci, fondatrice della casa editrice Fawkes Editions ha presentato il self publishing in tutta la sua utilità, delineandone a grandi linee le principali difficoltà. Gli autori presenti al primo appuntamento del seminario si sono ritrovati nel cuore di un dibattito culturale di alto rilievo che non coinvolgeva soltanto la questione del "fare soldi con la propria opera", bensì tutta un'altra serie di questioni letterarie e etiche che toccano gli autori "tradizionalisti" in cerca di editori e i più arditi scrittori di oggi impazienti di mettersi in gioco. Fawkes Editions, casa editrice impegnata per la realizzazione degli autori, oltre che per la diffusione di opere di qualità in italiano e in francese, non ha mancato con  questo seminario di segnare un punto importante nell'evoluzione dei discorsi sul tema del legame fra nuove tecnologie e letteratura in Vallonia. Presto un appuntamento in Italia? Per scoprirlo, restate connessi su la Nuova Gazzetta di Gaeta o ancora http://www.fawkes-editions.com.

L'auto édition, trop compliqué? Mais non, non!


C'est une grande première en Belgique, un séminaire organisé autour du thème de l'auto édition! Ce thème qui soulève de nombreuses questions de divers genre économiques, mais également éthiques est le centre d'intérêt d'un séminaire organisé par la jeune maison d'édition belge francophone, Fawkes Editions. La proposition de Fawkes Editions est de dénouer à travers trois rencontres (la première a eu lieu le 27 septembre 2016 et les deux autres sont programmées pour le 06/10/2016 et le 13/10/2016) les principales difficultés liées à l'auto édition. La première rencontre a permis aux participants de bien prendre conscience de l'effort réel à fournir pour pouvoir s'auto éditer. Fawkes Editions, représentée par sa fondatrice, Julie Biasucci, a illustré après un bref résumé de l'histoire du livre au travers des siècles, quel est le processus global pour s'auto éditer. La rencontre de mardi 27 septembre s'est avérée une vraie ressource pour les auteurs présents dans la salle 2 du siège de l'UCM de Namur qui ont pu échanger leurs idées sur l'argument même, mais aussi sur d'autres questions chères au monde de l'édition actuel dans un climat détendu. La rencontre a pris fin aux alentours de 20h et il ne reste maintenant plus qu'à attendre jeudi 6/10/2016 pour passer à la partie technique qui concerne la production du texte. Si vous êtes intéressés, n'hésitez pas à contacter Fawkes Editions info@fawkes-editions.com ou par téléphone 0471.32.09.51 ou encore sur la page FB Fawkes Editions: il reste peut-être encore quelques places!

mercoledì 21 settembre 2016

Ai Weiwei. Libero, la mostra a Palazzo Strozzi

Inizia il 23 settembre 216 la mostra italiana dedicata ad Ai Weiwei, l'artista cinese contemporaneo più controverso al mondo.Palazzo Strozzi apre le sue porte a partire dal 23 settembre 2016 fino al 22 gennaio 2017 sul mondo dell'artista e la sua vita. Per la prima volta, il meraviglioso palazzo fiorentino sfrutta ogni spazio dal cortile alle sale interne, passando per la strozzina per realizzare una mostra di grande impatto. Opere, fotografie, supporti diversi, sculture, tutto vi è sappientemente allestito per offrire ai visitatori un momento indimenticabile esplorando il rapporto tra modernità e tradizione nella ricerca artistica di Ai Weiwei impegnagto da tempo nella lotta per  la libertà di espressione. Il publico può attraverso l'esposizione ripercorrere l'evoluzione artistica di Weiwei, dal periodo newyorkese degli anni ottanta fino alle realizzaizoni improbabili degli anni duemila con assemblaggi di oggetti diversi, senza trascurare le opere politiche degli ultimi anni e i progetti artistici sull'immigrazione. Tanti temi e un'abilità artistica fuori dal comune che aggiungono altro prestiggio a quello già noto e universalmente riconosciuto di Palazzo Strozzi. Non mancate!

martedì 20 settembre 2016

Buon compleanno LILT!

E' stato festeggiato qualche giorno fa il primo anniversario dell'apertura della sede della delegazione LILT  del Sud Pontino. Il 15 settembre, un'altra data da ricordare per la lotta alla prevenzione delle malattie oncologiche. Un percorso brillante compiuto dai volontari LIILT e dal centro sito in via Firenze a Gaeta: iniziative culturali come concerti o spettacoli di danza, seminari e incontri per una diffusione efficace di informazioni pertinenti. Il centro LILT di Gaeta rappresenta non solo un luogo di diagnosi attivo dal punto di vista del depistaggio delle patologie oncologiche, ma anche una fonte di buona e sana comunicazione che ha come effetto la responsabilizzazione del cittadino verso la prevenzione.
Prevenire può effettivamente guarire e così la delegazione di via Firenze non ha solo atteso di ricevere le centinaia di persone che si sono presentate agli sportelli di dermatologia, senologia e ginecologia, ma ha profuso un notevole impegno presso le scuole di tutto il comprensorio, presso centri anziani e infine anche le parrocchie durante tutto il suo primo anno di attività. Tanti luogi di aggregazione e di condivisione rilegati dal filo rosso della LILT per una maggiore consapevolezza. Orgolioso il primo cittadino di Gaeta, il sindaco Mitrano e non manca di rimarcare nella sede del Comune i riultati conseguiti in un anno di attività.
Per continuare sul suo prezioso tracciato, la LILT annuncia che a partire dal mese di ottobre prossimo, in via Firenze 2 saranno presenti una volta o due al mese la dermatologa, Dott.ssa Zuber, l'urologo, Dott. Palmieri, la ginecologa, Dott.ssa Di Tucci e l'oncologa, Dott.ssa Cardillo per delle consultazioni gratuite. Ancora tanti auguri!

Buon compleanno LILT!

E' stato festeggiato qualche giorno fa il primo anniversario dell'apertura della sede della delegazione LILT  del Sud Pontino. Il 15 settembre, un'altra data da ricordare per la lotta alla prevenzione delle malattie oncologiche. Un percorso brillante compiuto dai volontari LIILT e dal centro sito in via Firenze a Gaeta: iniziative culturali come concerti o spettacoli di danza, seminari e incontri per una diffusione efficace di informazioni pertinenti. Il centro LILT di Gaeta rappresenta non solo un luogo di diagnosi attivo dal punto di vista del depistaggio delle patologie oncologiche, ma anche una fonte di buona e sana comunicazione che ha come effetto la responsabilizzazione del cittadino verso la prevenzione.
Prevenire può effettivamente guarire e così la delegazione di via Firenze non ha solo atteso di ricevere le centinaia di persone che si sono presentate agli sportelli di dermatologia, senologia e ginecologia, ma ha profuso un notevole impegno presso le scuole di tutto il comprensorio, presso centri anziani e infine anche le parrocchie durante tutto il suo primo anno di attività. Tanti luogi di aggregazione e di condivisione rilegati dal filo rosso della LILT per una maggiore consapevolezza. Orgolioso il primo cittadino di Gaeta, il sindaco Mitrano e non manca di rimarcare nella sede del Comune i riultati conseguiti in un anno di attività.
Per continuare sul suo prezioso tracciato, la LILT annuncia che a partire dal mese di ottobre prossimo, in via Firenze 2 saranno presenti una volta o due al mese la dermatologa, Dott.ssa Zuber, l'urologo, Dott. Palmieri, la ginecologa, Dott.ssa Di Tucci e l'oncologa, Dott.ssa Cardillo per delle consultazioni gratuite. Ancora tanti auguri!

giovedì 6 agosto 2015

Chocolat o il trionfo di Marche-en-Famenne!

Un autentico e meritato successo per la truppa teatrale Costellazione che ha presentato mercoledì  5 agosto  2015 sul palco del teatro de La Maison de la Culture di Marche-en-Famenne, l'adattamento di Chocolat. Roberta Costantini e la sua truppa hanno scatenato una pioggia di applausi interminabili e standing ovation dopo aver recitato l'inno alla libertà che rappresenta la storia di questa donna misteriosa, giunta in un paese di campagna per aprirvi una cioccolateria. Tutto in questa donna misteriosa evoca la trasgressione, il rosso, il fuoco...il diavolo e l'inferno. Gli abitanti, legato alla Chiesa e alle tradizioni secolari, sono scandalizzati, stupiti e poi felici di vedere che si può scegliere il percorso di vita da fare. Tutti si recano nella cioccolateria ogni giorno e chiacchierano, dicono di loro, quasi si confessano. Soltanto la Contessa, il sindaco del paese, vede in questa apertura una reale disgrazia. Gli spettatori delle Estivades hanno vissuto mercoledì 5 agosto un grande momento artistico, grazie al talento degli attori di Costellazione, ma anche grazie alla favolosa messa in scena - curata integralmente de Roberta Costantini e suo marito Marco - che permette agli spettatori di ogni età di assistere allo spettacolo e di comprendere, fra suoni, balli e dialoghi, il senso di questa opera magnifica. Pochi oggetti che gli attori manipolano e che prendono tutte le forme desiderate. In questo modo una striscia di tessuto è di volta in volta un cane, una sensazione di piacere, una tovaglia...e le sedie sono sedie, ma anche sbarre e croce...Un mondo favoloso quello creato da Roberta Costantini nel quale gli spettatori sono entrati a partire dal salone antistante la sala del teatro di Marche, quando gli attori sono scesi dall'immensa scalinata con dei vassoi carichi di...chocolat belga! Chocolat, la rappresentazione dell'eccellenza artistica italiana in Belgio, grazie a Costellazione, al festival internazionale di Teatro Les Estivades!