lunedì 27 maggio 2013

Cavallino di legno, mon amour



Terra cotta, stoffa, metalli vari possono essere impiegati per realizzare giochi stupendi. Tuttavia, anche il legno ha il suo fascino e il suo impiego nella realizzazione dei giocatoli è antichissimo. Vi racconto una storia: tanti secoli fa, non lontano dalla nostra penisola, un esercito combatteva duramente contro il suo avversario di sempre. Questo esercito, tuttavia, era in difficoltà ma fortunatamente a uno dei suoi soldati venne in mente un’idea geniale: costruire un cavallo di legno. Dentro la pancia del cavallo di legno gigante si sarebbero nascosti gli uomini pronti a lottare e l’animale sarebbe stato introdotto nella città nemica grazie a un’astuzia. Il colpo fu vincente e così l’esercito del cavallo vinse la battaglia. Non devo farvi nomi, credo tutti abbiate capito di che si tratta. A partire dall’ottocento, non era più raro vedere ragazzini tirare cavallini di legno con una cordicella oppure vedere che grandi fabbricanti di giocattoli tentavano di riprodurre il prezioso animale con tutti i colori più belli per la gioia dei più piccoli.