giovedì 29 agosto 2013

Un punto di geografia: Palma de Mallorca



L’isola di Palma de Mallorca fa parte dell’arcipelago delle Baleari, come Minorca, Ibiza e Formentera, anche se le due ultime appartengono in realtà a un altro sottogruppo. Le lingue ufficiali delle isole sono il catalano e lo spagnolo. La storia dell’isola di Palma risale all’Antichità, quando nel 123 a.c. fu invasa dai Romani. Allora l’isola era abitata de tribù indigene non organizzate in città e la costruzione di un vero centro abitato rappresentò una vera novità. Oggi esistono molte ipotesi circa l’effettiva posizione dell’antica città di Palma. L’isola fu poi successivamente il crocevia di altre cultura come quella bizantina e poi araba che invasero e conquistarono la città. Questo misto di culture ha permesso la costruzione di edifici in diversi stili. Oltre alle bellissime spiagge o cale, consigliamo di visitare la Cattedrale di Seu, il Castello di Bellver o ancora gli hammam, veri testimoni dell’arte islamica a Palma. C’è da segnalare anche il faro Portopi, edificato nel 1617, è il faro più antico di Spagna.  Giro dell’isola consigliato!