venerdì 25 aprile 2014

Associazione Culturale deComporre: i "deComposti" scompongono Firenze!

Splendido scambio culturale avvenuto a Firenze tra alcuni membri dell'Associazion deComporre e tutti i presenti alla Libreria dei Lettori lo scorso 16 aprile. Sandra Cervone e Erenio Fasano hanno condiviso con il pubblico fiorentino, il poeta e giornalista Enrico Zoi una serata dedicata alla poesia. In questa occasione, i "deComposti" Sandra e Erenio hanno spiegato il ruolo dell'Associazione deComporre nata nel Golfo di Gaeta. Tra le numerose iniziative dell'associazione culturale laziale, spicca tra tutte l'idea di permettere a scrittori disagiati di pubblicare gratuitamente le loro opere. Un'iniziativa non solo letteraria di grande importanza per la storia letteraria, ma anche di grande umanità; una vera testimonianza di un dono sempre più raro oggi: sapere ascoltare. L'associazione deComporre lascia o rende con questa ammirevole iniziativa la voce agli oppressi, a chi grazie ai versi non perde e diffonde speranza. I due membri di deComporre hanno presentato il concorso Un ponte di Parole organizzato al fine di selezionare autori o poeti emergenti stranieri e/o autori italiano che scrivono sul tema dell'imigrazione. Si invita a consultare il bando del concorso letterario Un Ponte di Parole in scadenza il prossimo 31 maggio oppure a scrivere a redazione.decomporre@tiscali.it per maggiori informazioni.
Sandra e Erenio hanno portato quindi a Firenze le loro esperienze e durante la serata presentata da Paolo Ciampi  nella Libreria dei Lettori, hanno letto singolarmente e "intrecciandole" le loro opere, come se fossero un dialogo in versi. Questa meravigliosa tecnica di lettura delle poesie "incrociate" è propria del modo di fare dei Poeti Viandanti di cui Sandra Cervone è co-fondatrice. I poeti viandanti si erano esibiti di recente nel quadro della rassegna Esprimersi in versi: incontro con i poeti del Golfo di Gaeta. Durante l'incontro Donne e Poesia, avvenuto il 16 marzo nella Chiesa Cristiana Avventista di Gaeta, i Poeti Viandanti hanno regalato al pubblico un momento di pura armonia: i versi "incrociati" dei poeti presenti animavano una ballerina di enorme talento. Un successo ben meritato per una Associazione culturale definita dalla stampa locale del capoluogo fiorentino "baluardo della cultura". Attendiamo con impazienza tutte le altre iniziative e ricordiamo ai lettori l'appuntamento del 2 maggio prossimo al Santuario della SS Trinità alla Montagna Spaccata (Gaeta) per la presentazione di Parole dal cuore. Lettera alla mia sposa.