venerdì 25 aprile 2014

Giallo al museo: un gioco per scoprire

Mancano ancora poche ore alla seconda edizione del Giallo al Museo, la nuova iniziativa culturale proposta dal Museo Diocesano, I Tesori dell'Arte, Amici di Gaeta, ideata dall'Associazione Culturale I Sassolini della Fenice. Questa volta Maigret è a caccia di un fantasma che si nasconde in qualche edificio di Avenue Junot, dove Lognon, un suo ispettore, è stato sparato di notte. Il Giallo al Museo si terrà il 26 aprile alle 17.00. Si aspettano numerosi partecipanti per poter formare delle squadre investigative e aprire così la partecipazione a tanti detective in erba. Il gioco è semplice e porta anche chi non ha mai letto Maigret a scoprire il fascino dei romanzi di Simenon. L'autore belga è conosciuto soprattutto per i gialli ambientati a Parigi, tuttavia ha scritto diverse opere che definiva lui stesso i suoi "veri romanzi". Per citarne qualcuno, Mademoiselle X o ancora Miss Baby. Molte delle sue opere sono state pubblicate su delle riviste e sotto qualche pseudonimo. Per quel che concerne Maigret, la serie di romanzi redatti da Simenon ha ispirato Andrea Camilleri e si potrebbero trovare molti punti in comune tra Montalbano e il commissario parigino. Insomma, sabato 26 aprile, alle 17.00, il museo apre le sue porte per un viaggio inedito nel mondo di Simenon, un viaggio letterario, avvolti dalla Storia che narra il Palazzo de Vio, un viaggio nel tempo e nell'Arte. Non mancate!