domenica 27 aprile 2014

Musica di sera: l'armonia secondo Valentina Ferraiuolo

Fotografia di Enrico Duratorre - Accademia Fotografica
Armonia e tradizioni per l'apertura dello Yacht Med Festival giovedì 24 aprile 2014: sul palco sale Valentina Ferraiuolo che incanta il pubblico assieme a Marco Pescosolido e Maurizio Stammati come special guest. La giovane artista di Gaeta ha regalato ai suoi numerosi ascoltatori un momento di puro piacere. La nostra redazione, dal suo lato, ha avuto l'immenso onore di potere intervistare il musicista Marco Pescosolido, in esclusiva poche ore dopo il favoloso concerto. Ecco a voi la preziosa intervista a Marco Pescosolido, condotta con gioia dalla vostra devota Fenice.
1. Come mai (talento a parte) siete stati scelti Valentina e tu per l'apertura dello Yacht Med Festival?
Il concerto è stato scelto per l'apertura dello Yacht Med Festival perché questo progetto mira a recuperare la tradizione musicale delle nostre zone.
2. Quale è il tuo rapporto con il mare? L'amore per la musica vi è legato?
Io sono uno di quei classici tipi che ama il mare e non riuscirebbe a farne a meno, in qualunque periodo dell anno. Con la musica c'è una relazione molto stretta; se ci pensi le nostre tradizioni musicali hanno avuto tantissime influenze e contaminazioni fin dall'Antichità proprio grazie ai collegamenti marittimi che hanno reso il nostro approccio melodico e ritmico le caratteristiche tangibili e peculiari della nostra cultura. Basti pensare ai sapori spesso simili della musica napoletana, quella araba, greca o spagnola, tanto da poter tranquillamente affermare che le melodie che sentiamo riecheggiare nei vari porti del Mediterraneo si sono ispirate allo stesso mare, agli stessi richiami dei pescatori, agli stessi ritmi antichi che hanno accompagnato il lavoro e la vita della gente di mare. Io, scegliendo di suonare soprattutto in progetti World music che ricercano e uniscono queste etnie e culture musicali differenti, mi sento molto legato e ispirato dal mare.
 3) Che effetto fa suonare con Valentina Ferraiuolo?
E' piacevole lavorare con lei. Credo sia un'artista per le qualità che ha che merita di fare molta più strada di quella che ha gia percorso fino ad ora, e sono sicuro che ci riuscirà.
4) Quali sono i tuoi programmi futuri?
Per ora, i miei programmi sono con Flamenco Tango Neapolis a Roma il 29 aprile all'Auditorium della Conciliazione in occasione della canonizzazione dei due Papi, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Sarò con Valentina & Trillanima a Latina il 30 aprile, con Ondanueve String Quartet il 17 e 18 maggio a Napoli, ospiti in un concerto a Galleria Toledo. Prossimamente, oltre a altri concerti con questi progetti, ci sono in programma diverse produzioni con l'Orchestra Reale di Caserta e alcuni concerti con Edoardo Bennato e Enzo Avitabile con i quali collaboro da diversi anni.