giovedì 31 luglio 2014

GaetArt, l'art en toute liberté: 3ème édition!

C'est avec grand plaisir que de nombreux artistes internationaux acceuillent la nouvelle édition de l'exposition concours organisée par l'asbl Tanaliberatutti de Gaeta (Latium). Le concours cette fois propose une nouvelle catégorie dans laquelle s'inscrire: la section Bande Dessinée. Il ne s'agit plus donc d'etre un peintre, un sculpteur ou encore de présenter photographies e dessins, il y a place aussi pour le petites bulles! L'exposition-concours 2014 permettra à quarante oeuvres de trouver place dans le musée de la diocèse de Gaeta pour les deux premiers weekend d'octobre 2014, une fois la sélection effectuée par le jurie d'excellence composée de Stefano Marson, Paolo Siccardi et Fabrizia Ranelleti. On peut envoyer la participation au concours en remplissant le formulaire de participation disponible en français tout comme le règlement du concours jusqu'au 21 aout prochain. Le 21 aout, il y aura lieu à Gaeta, sur la place Cardinale de Vio un après-midi de lecture et de peinture gratuit intitulé "En attendant GaetArt" en présence du poète et écrivain Jason Forbus et du peintre Nicola Di Liegro, tous deux artistes de Gaeta. Ce rendez-vous de l'été permettra à la présidente, Barbara Simeone, de rencontrer et de remercier tous les participants qui auront la possibilité d'etre présents. Pour tout renseignement, nous vous invitons à consulter https://www.facebook.com/events/332055303574358/?fref=ts ou bien à écrire à l'adresse info.tanaliberatutti@gmail.com en français!

Terracina, la mostra dal tema nonsense a partire dal 25 agosto 2014!

Inizierà il prossimo 25 agosto 2014 alle ore 19.00 la mostra NONSENSE organizzata dall'artista Maria Tufano in collaborazione con il pittore Emanuele H. Pompili nella sala Appio Monti di Terracina. Un evento artistico culturale di rilievo ispirato ai grandi autori nonsense e che ha preso spunto da Alice di Caroll ma anche da opere letterarie di Gianni Rodari, Achille Campanile, da Edward Lear e Fosco Maraini. Dieci artsti esporranno le loro opere all'interno della sala Appio Monti: Cassatas, Emilia di Girolamo, Giusy di Pastena, Teresa Loffré, Assunta Longo, Stefania Maceroni, Emanuele H. Pompili, Paola Saccardo, Nazareno Savarino, Antonio Spagnuolo. Una mostra folle e imprevvedibile che serba molte sorprese ai suoi visitatori! Essi saranno accolti dall'organizzatrice Maria che inaugurerà la mostra il 25 agosto in maniera...nonsense! Si raggiungerà l'apogeo della manifestazione nelle serate di sabato 30 agosto e domenica 31 agosto con due eventi speciali inseriti all'interno della mostra. Da una parte, sabato 30 agosto, dopo letture a cura di Maria Tufano, Alessio di Bari, Raf Mauro, Jayne Beaney e Julie Biasucci, verrà proposto un gioco di ruoli con delitto. Arriverà il commissario Maigret per coinvolgere i partecipanti in un losco affare di caffè nel quale tutto non è come sembra! L'associazione culturale I Sassolini della Fenice - gentilmente contattata da Maria Tufano per l'occasione -  condurrà il gioco di ruoli per un'ora e mezza circa, con copioni, matite e taccuini per aprire a tutti il mondo di Maigret, eroe dei romanzi dell'autore belga Georges Simenon, scomparso venticinque anni fa. Durante la serata di domenica 31 agosto si avrà appuntamento con Achille Campanile che presenterà Acqua Minerale al pubblico che sarà travolto dal gioco che si può creare con le parole della lingua italiana. Un viaggio interessante quello proposto da Achille Campanile che lascerà molti a bocca aperta dal ridere! A seguire, vi sarà un breve intervento di Marina Mobilio su l'acqua potabile e di Marco Villa sulla situazione rifiuti di Terracina. Un programma ricco che non offre solo piacere per la vista, ma spezza i legami con gli obblighi e le certezze per insegnare quello che molti tendono a dimenticare...tutti i migliori sono matti!!!

GaetArt,arte in libertà, terza edizione: iscrizioni aperte fino al 21 agosto 2014


Giunge alla sua terza edizione la mostra-concorso d'arte organizzato dall'Associazione Culturale Tanaliberatutti, patrocinato dal Comune di Gaeta e dalla Provincia di Latina con un'interessante novità per la selezione 2014. Il concorso, che permetteva ai partecipanti di iscriversi nelle sezioni pittura, fotografia, disegno, scultura e installazione, ha inaugurato questo anno la sezione fumetto. Un novità voluta in primis dal presidente dell'associazione Tanaliberatutti, Barbara Simeone, che dichiara, citando Bertolt Brecht: “Anche quest’anno l’associazione, spinta dal successo e dalla partecipazione riscontrata, sia da parte degli artisti partecipanti che del pubblico intervenuto, nelle prime due edizioni di Gaetart, ha dato il via alla terza edizione del concorso. Una delle novità è la sezione Fumetto, per avvicinare al concorso e alla mostra i giovani artisti e non da sempre amanti di quest’arte. Lo scopo della manifestazione e dell’associazione Tanaliberatutti è quello di incoraggiare gli artisti e i creativi in genere a confrontarsi con il pubblico - mettendo in mostra le loro opere - e prima di tutto, con loro stessi, partecipando al concorso. Per citare Bertolt Brecht: "Tutte le arti contribuiscono all'arte più grande di tutte: quella di vivere".” Le opere che saranno selezionate dalla giuria d'eccellenza - composta da Stefano Marson (storico dell’arte e curatore presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma; docente di Storia delle mostre d’arte all’ Università  La Sapienza) Paolo Siccardi  (fotografo e giornalista), e Fabrizia Ranelletti (storica e critica d’arte, curatrice di mostre d’arte contemporanea, performer) – saranno esposte durante i primi due weekend del mese di ottobre 2014. Saranno selezionate quaranta opere che troveranno così il loro posto nel Museo Diocesano di Gaeta. Nell’attesa di questo appuntamento con l’arte, l’associazione culturale invita tutti per la serata intitolata Aspettando GaetArt che avrà luogo il 21 agosto 2014  - giorno della scadenza per l’invio delle partecipazioni al concorso- dalle ore 17.30 alle 21.30, in piazza Cardinal de Vio. Durante la serata si esibiranno artisti locali, lo scrittore e poeta Jason Forbus e il pittore Nicola Di Liegro, che regaleranno a tutti i presenti un live di reading e painting. L'ingresso alla serata del 21 agosto è libero. Per ulteriori informazioni: info.tanaliberatutti@gmail.com oppure https://www.facebook.com/events/332055303574358/?fref=ts

lunedì 28 luglio 2014

I Sassolini della Fenice per i campi antimafia: costruiamo un acquario!

Un successo il primo appuntamento dell'Associazione Culturale I Sassolini della Fenice che ha partecipato al primo Campo Antimafia della regione Lazio - organizzato da Cooperativa Programma 101 Onlus, Spi-Cgil, Consorzio Parsifal e Legacoop, patrocinato e sostenuto dal Comune di Gaeta e dal Comune di Formia - proponendo agli iscritti al campo di realizzare un acquario con i pesci del mare del Nord. L'iniziativa della realizzazione dell'acquario era già stata sperimentata durante i Lunedì Creativi della Fenice, il progetto educativo dell'associazione I Sassolini della Fenice per l'estate 2014. I partecipanti si erano mostrati molto entusiasti e i risultati erano sorprendenti. Dopo il successo riscosso, l'associazione ha proposto di realizzare l'acquario del campo:un acquario gigante costruito da più gruppi in più appuntamenti. Il progetto permette agli iscritti al campo antimafia di visualizzare brevi filmati sulla pesca dei gamberetti grigi nel mare del nord, sulla fauna e la flora delle acque che bagnano la costa belga in lingua francese e olandese. Lo scopo è quello di permettere a tutti i partecipanti di creare qualcosa insieme, partendo dall'incontro con una cultura diversa dalla loro. Un momento di condivisione all'insegna delle differenze culturali che uniscono e che non  dividono. L'associazione culturale I Sassolini delle Fenice diffonde così con umiltà un'idea già nota agli organizzatori del campo, ossia quella che recita "un mondo migliore è possibile, basta volerlo". Intanto, nella serata di un mercoledì di sole, a Gaeta, alcuni ragazzi si sono davvero divertiti! Vi invitiamo a consultare le foto sulla pagina Fb dell'associazione!

Jazz Festival, settima edizione, primo successo e tanti altri appuntamenti!

Fotografia a cura di Flavia Fiengo
Un clamoroso successo quello di Milena Angelè venerdì 25 luglio sul palco del Molo Sanità nella parte medievale della città di Gaeta. La platea gremita ha accolto con entusiasmo le note di Resiliency primo album della giovane artista romana. E' stato proprio il sindaco Mitrano, con la  collaborazione di Dino Pascali, ad aprire la serata ringraziando non solo tutti i presenti e tutti gli artisti ma anche chi lavora intensamente dietro le quinte per permettere a Gaeta di respirare cultura per tutta l'estate 2014. Del resto, l'approvazione e la contentezza del primo cittadino erano già state espresse durante l'ultima conferenza stampa tenutasi in presenza sia di Dino Pascali -  Gaeta Grandi Eventi -  e dell'assessore alla cultura, Sabina Mitrano per l'inaugurazione di Gaeta d'Estate. Un successo dunque per il Jazz, per Milena Angelè che manda a tutti attraverso la sua melodiosa definizione di resilienza un  messaggio di coraggio e di speranza per uscire da questo momento storico delicato. Ma anche un successo per il Festval del Jazz che questo anno lascia le mura del castello per offrire concerti gratuiti - solamente tre date resteranno a pagamento -  nelle piazze della città di Gaeta. Una novità che promette bene data l'affluenza di venerdì. Ora si attende con impazienza la serata del 2 agosto per vedere esibirsi sul palco del Molo Sanità-Porticciolo Santa Maria IRIO DE PAULA “SAMBA JAZZ” TRIO.

Gianni l'Imperio, poeta populi

Ha avuto luogo domenica 21 luglio 2014 la presentazione della nuova raccolta poetica di Gianni l'Imperio per deComporre Edizioni. Una sorprendente raccolta dalla quale alcune poesi hanno ispirato il giovane pittore di grande talento Cristian da Cuostolo. Ispirato dai versi di Gianni, l'artista di Gaeta ha proposto diversi quadri che raffiguravano ciò che è espresso con le parole. La raccolta, intitolata All that jazz, tocca argomenti diversi, dall'amore alla tristezza che si prova per la perdita di qualcuno. Gianni l'Imperio descrive nelle sue poesie le contraddizioni che animano gli uomini e comunica a tutti il messaggio che ognuno può leggere. L'evento, a cura di deComporre Edizioni, si è svolto nella sala del Flacca Café, luogo di numerosi appuntamenti culturali. Lì, esposti i quadri di Cristian da Cuostolo - fra i quali quello che rappresenta la veste grafica dell'opera edita da deComporre Edizioni - questi sono stati sapientemente commentati durante le letture da Sandra Cervone e Max Condreas. Il risultato è stato quello di ottenere una presentazione letteraria fuori dai canoni che ha regalato a tutti un momento di pura cultura. Toccante la presenza di tutti i topoi della poetica di Gianni nei dipinti, segno ineluttabile che il pittore abbia colto in pieno il significato profondo di ogni componimento da lui illustrato. In My Castle For You, quadro che rappresenta un castello e un percorso seguito da innamorati a cavallo per arrivarvi, emerge chiaramente l'attaccamento al tema dell'amore in stretta connessione con quello della vita. La rappresentazione pittorica non esclude le sfumature dell'amore date dal poeta, e infatti, sul bianco cavallo, partono gli innamorati, due sono le strade, parallele, e proseguono verso il castello. Gianni, in un'intervista rilasciata alla Redazione, ha rivelato di essere molto felice della pubblicazione di queste sue poesie in unica raccolta che appunto, all that jazz, tratta un po' di tutto. La sua ultima raccolta, pubblicata nel 2011 dal titolo Nessuna Connessione, lasciava già percepire l'assenza di schemi per le poesie dell'autore che le rendono a portata di tutti e scevre da qualunque classificazione all'interno del genere poetico. Dopo l'esordio nel 2007 con Albatro - titolo che lascia trasparire una chiara ispirazione a Baudelaire - Gianni aveva già riscosso notevole successo, proprio perché  rende le parole più semplici e delicate, portatrici di  forti significati. Gianni l'Imperio è conosciuto anche per la sua passione per il jazz e per la sua musica. Per la musica, ecco un link tratto dal sito della band di Gianni, Bozze Island, https://myspace.com/boozeisland/video/sleepwalker-in-the-ocean/108284922. Per la raccolta di poesia, si consiglia www.decomporredizioni.com. I titoli di deComporre Edizioni sono comodi, di giuste dimensioni e piacevoli da leggere. Ideali da portare con sé in viaggio o al mare, regalano momenti di puro relax, a prezzi accessibilissimi e il catalogo offre un'ampia scelta tra vari generi.

Il Libro della settimana: Il senso del dolore, indaga il commissario Ricciardi

Arriva a Gaeta Maurizio de Giovanni il prossimo 30 luglio 2014 nell'ambito della rassegna letteraria Libri sulla Cresta dell'Onda. Un appuntamento da non perdere per conoscere l'autore del commissario Ricciardi. Proponiamo ai lettori, in attesa dell'appuntamento di mercoledì 30 luglio, di leggere Il senso del dolore allo scopo di presentarvi Maurizio de Giovanni. Il romanzo fa parte del ciclo delle avventure del giovane commissario Ricciardi, attivo nella Napoli dei primi anni dello scorso secolo. Una realtà difficile quella della città partenopea che mette in risalto le contraddizioni, ancora attuali, di una della città più conosciute al mondo. In questo episodio, il vento freddo dell'inverno accompagna il giovane e affascinante commissario in un'intricata vicenda che inizia con l'uccisione del tenore Arnaldo Vezzi, trovato dissanguato nella sua stanza, nel teatro San Carlo. Fare luce sulle dinamiche che hanno preceduto l'assassinio è compito del commissario e dei suoi collaboratori. Da dove cominciare? Tra ostilità e discussioni tra Ricciardi e suoi superiori che non esitano, pur di fargli pressione, a mettere in evidenza le differenze gerarchiche - la cosa in qualche modo ci lascia pensare a Simenon e a Maigret -  l'unico appiglio è il fatto. La strana capacità del giovane commissario di vedere vivi e morti ...  o meglio di poter anche ascoltare l'ultimo pensiero dei defunti ... l'ultimo pensiero di Arnaldo Vezzi era un verso della nota opera Pagliaccio. Tra un prete che non parla e una vedova troppo desiderosa di parlare, l'affascinante commissario dagli occhi verdi ha il suo bel da fare. Riuscirà a smascherare l'assassino? Lo saprete soltanto leggendo Il Senso del Dolore! Perché scegliere questo romanzo? Perché l'arte di Maurizio de Giovanni è quella di dipinegere i sentimenti umani; è proprio questa caratteristica che permette al romanzo di essere accessibile a tutti, anche a quelli che non sono veri fan del giallo. Sorprende l'analisi dell'animo umano turbato da passioni, amori, gelosie effettuata dal protagonista. Spesso i pensieri degli uomini assomigliano a un mare in tempesta, magari lo stesso mare che infrange le sue onde sul Castel dell'Ovo, mentre il vento si infila per i vicoli fischiando ...Io sangue voglio, all'ira m'abbandono, in odio tutto l'amor mio finì ...Per amanti dei gialli e non, altamente consigliato!

venerdì 25 luglio 2014

Festival del Jazz a Gaeta: venerdì 25 luglio, il grande debutto con Milena Angelè


È uno degli appuntamenti più attesi dell'estate a Gaeta, il Festival del Jazz organizzato dalla Armonia International Foundation of Arts che debutta con una grande artista italiana, Milena Angelè venerdì 25 luglio 2014 alle ore 21.30 al Molo Sanità. Quest'anno, il festival giunto alla settima edizione, varca i confini del castello angioino-aragonese - dove era organizzato nelle precedenti edizioni, grazie alla collaborazione della Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta - per invadere le piazze della città di Gaeta. La prima serata si svolgerà al suono del sassofono tenore della sassofonista romana, Milena Angelè che presenterà il suo nuovo progetto artistico: Resiliency. Questo nuovo album, registrato da Zone di Musica di Roma e presentato ufficialmente il 15 marzo 2014 al Teatro il Cantiere di Roma, dimostra che il jazz italiano è in continua evoluzione e si arricchisce con il passare del tempo grazie ad artisti che non hanno paura di restituire al jazz la sua vena meramente sperimentale. Resiliency, coniato dall'inglese resilience è la capacità di recupero, quella capacità che impedisce di sprofondare e permette sempre una risalita, un riemergere, come quello delle note nella notte chiara. Per la sassofonista romana non conta soltanto il raggiugimento della meta, ma il percorso sinuoso che si deve seguire, che consente di esplorare, di sperimentare. La tecnica resta a disposizione completa dell'espressività e della creatività ed è quest'ultima la vera protagonista di ogni componimento. Questo album è come la fotografia di un percorso di cui non si vede la fine e la musicista evoca una foto di Gianni Berengo Gardin della fine degli anni Cinquanta che potrebbe illustrare il progetto musicale, un tragitto sinuoso attraverso la campagna toscana. Assaporare quindi il viaggio che si compie. Resiliency offre ben dieci tracce di cui alcune cover impressionanti come la rivisitazione di Sunny di Bobby Hebb o ancora Free Love  dei Depeche Mode. In generale, si può considerare che il brillante progetto artistico sia più lontano dalle tendenze del jazz degli anni '40 e '50 e offra momenti di grande creatività in una chiave più smooth che rende il tutto fresco e affascinante. Alla realizzazione del disco hanno partecipato musicisti di grande rilievo nel panorama del jazz italiano come il pianista Edoardo Ravaglia, il chitarrista Enrico Bracco, il contrabbassista Riccardo Gola e il batterista Fabio Sasso. A seguito il link del promo dell'album, per illustrare meglio di qualsiasi parola! https://www.youtube.com/watch?v=hvvC2jf2ofM.

mercoledì 23 luglio 2014

Serata in giallo con Maigret, il secondo appuntamento di luglio domenica 27 ore 21.00!

Bruno Crémer nel ruolo di Maigret
E così un week-end in campagna passa in fretta e tocca tornare a Parigi, caro commissario! Eccoci di nuovo immersi nella ville lumière che sta usurando la pazienza di Maigret: delitti impuniti, un colpevole evanescente e le pressioni dal ministero...questa volta, c'è di che impazzire! E voi, cari detective in erba? Possiamo contare sulla vostra arguzia e implacabile logica per venire in aiuto al commissario domenica 27 luglio alle ore 21.00? Se sì, non esitate, vi aspettiamo per una passeggiata a Parigi, negli anni Sessanta, passando per tutte le sale del Museo Diocesano! Non avete mai partecipato a un murder party? Niente panico, è semplicissimo! I membri dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice vi hanno preparato un copione ad hoc, nel quale troverete chi siete, ciò che potete dire, ciò che dovete tenere segreto e quello che dovete dire! Attenti, i colpi di scena non mancano mai e tutta la partita viene resa indimenticabile grazie all'associazione culturale Accademia Fotografica che provvede ad immortalare tutti i momenti indimenticabili. L'intrigo? Ebbene, mentre Maigret tenta di chiudere un'inchiesta su furti vari, tutti i suoi testimoni vengono misteriosamente uccisi...attento commissario, anche la propria ombra, a volte, può fare la monella!Per informazioni e iscrizioni 3807975325 - contributo di euro 5,00.

lunedì 21 luglio 2014

La testa tra le stelle o la meravigliosa serata di sabato 19 luglio, a cura del GAM

Foto a cura del GAM
Si è svolta sotto un cielo sereno e stellato la serata di sabato 19 luglio 2014 dedicata alla scoperta di Saturno organizzata dal Gruppo Astrofili di Minturno. Comodamente trasportati dalla navetta nell'area protetta di Monte Orlando, i partecipanti all'appuntamento sono stati accolti da Giuseppe Conzo e dal suo staff. La serata è iniziata con una piacevole conferenza presentata dallo stesso Giuseppe che aveva come obiettivo quello di presentare le principali caratteristiche di Saturno, dalla posizione del pianeta nel nostro sistema solare fino alla sua struttura interna, passando per spiegazioni per quel che riguarda Titano, il sattellite di maggiore dimensione che ruota intorno a Saturno e qualche delucidazione circa i famosi e affascinanti annelli. Tra tutti i presenti, molti bambini gradevolmente sorpresi di non essere stati esclusi dal discorso di Giuseppe grazie all'infinita chiarezza di questo ultimo, cultore della materia da diversi anni. Per illustrare meglio ancora quanto detto dal relatore, sono state proiettate fotografie scattate dalla sonda Cassini, entrata nell'orbita di Saturno il primo luglio 2004. La sonda festeggia quindi questo anno dieci anni di attività e ha permesso agli scienziati di scoprire ulteriori caratteristiche del pianeta. Terminato l'incontro di circa venti minuti nella sala del museo di Monte Orlando, ad attendere qualche metro più su bambini e adulti già meravigliati da quanto esposto durante il perfetto e conciso intervento di Giuseppe, due magnifici telescopi. Naturalmente, per i membri del gruppo astrofili, scoprire Saturno significava anche fare un viaggio nello spazio. Così, senza che i partecipanti fossero ancora certi di stare con i piedi a terra, una volta spente tutte le torce elettriche e dimenticati i cellulari, lo staff del GAM ha mostrato come riconoscere l'Orsa Maggiore, la costellazione dello Scorpione, del Cigno, perfino la via lattea, il confine del nostro sistema e Saturno, che a occhio nudo appariva come un puntino luminoso lontano. Perfino gli adulti venuti per accompagnare i più piccoli si sono immaginati su un carro a tirare il velo della notte...Gli occhi già pieni di meraviglia, ogni partecipante si è avvicinato all'attrezzatura messa  a disposizione dal GAM e lo staff, con entusiasmo, ha permesso di osservare Saturno un po' più da vicino. Un' immagine indimenticabile! Giuseppe ha spiegato che il pianeta non è visibile sempre e per giunta occorre osservarlo in un determinato momento della serata. Molti, increduli, fissavano l'obiettivo e poi guardavano il puntino luminoso nel cielo blu, come se stessero sognando! Chiunque volesse poi porre domande era ascoltato con attenzione e cortesia. L'atmosfera di questo incontro sotto le stelle era molto rilassata e all'insegna della condivisione del sapere, quella condivisione che unisce tutti gli uomini e non li divide più. Come sottolinea Giuseppe Conzo, è importante sensibilizzare gli esseri umani alla vita e alle bellezze che li circondano. Questo scopo si può raggiungere anche con la testa fra le stelle...Per concludere, l'Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse ha offerto a tutti un momento magico: sono state rilasciate, a chiusura dell'evento, due civette curate del Centro di Recupero di Animali Selvatici del Parco. Prima di rilasciare i rapaci, i dipendenti del Parco hanno avuto la premura di soddisfare la curiosità dei bambini, senza tuttavia spaventare i due esemplari degli strigidi. Un appuntamento, quello del GAM, di alto livello culturale, svoltosi con semplicità, amore per la natura e rispetto di tutti, astri e animali compresi; una parentesi atemporale che ha permesso a tutti di comprendere che il mondo migliore che sogniamo fa parte di noi e resta a portata di mano. I membri del GAM mostrano il buon esempio. Per seguire il GAM e gli eventi proposti: www.astrominturno.it

sabato 19 luglio 2014

Il Libro della Settimana: Fegato e Cuore, Alessandro Marchi

Fegato e Cuore, un romanzo tutto pieno di speranza e anche molto divertente, firmato Alessandro Marchi. Vincenzo Caligiuri, alias Vinnie, è partito dall'Italia per recarsi a Londra, dove pensa di poter lavorare per migliorare la sua vita. Dopo non poche difficoltà, Vinnie trova un lavoro in un fast food e riesce a farsi degli amici: Craig, con il quale dividerà casa, Joshua, Mark e Fernand. La sua vita è regolata dai turni del lavoro fino a quando Vinnie non trascura una regola importante imposta dalla catena per la quale lavora: non servire alcolici dopo ora di cena. Entra allora in scena un curioso personaggio che suscita repulsione, in un certo senso, anche disgusto: si tratta di Steve Campbell. Steve varca la soglia del ristorante una sera, dopo l'ora di cena, quasi ubriaco, e ordina soltanto una birra con una scusa qualsiasi. Allora Vinnie, zelante fino a quel momento, con naturalezza, gliela serve. Steve deciderà di tornare tutte le sere con la stessa pretesa e una scusa diversa, fino a quando Vinnie non verrà punito dal suo datore di lavoro. Quella sera, dopo un lungo discorso con il titolare, Vinnie esce dal ristorante e Steve, ubriaco come sempre, accompagnato questa volta da una prostituta, porge uno scontrino con il suo numero al "mangiaspaghetti" raccomandandogli di chiamarlo la settimana seguente perché ha qualcosa da proporgli. In quel momento, Vinnie non conosce il segreto di Steve e non sa che un cuore sotto formalina, a volte, batte più forte di un cuore vivo. Se a volte non si sa bene perché ci si comporta in un certo modo con alcune persone, è il caso di lasciare spazio a una voce che quasi non sentiamo, una voce che si nasconde nel profondo del nostro essere e che può essere la chiave di volta di un'esistenza.
Fegato e Cuore è una scelta editoriale della casa editrice Booksalad messa a catalogo nel 2013. Booksalad seleziona scrittori che trasmettono una voglia di vivere notevole e ha a disposizione tre collane. Per qualunque informazione vi consigliamo: http://i77385.wix.com/booksalad. Buona lettura!

All That Jazz o la febbre di domenica sera!

Un appuntamento poetico letterario che promette emozionanti momenti domenica 20 luglio 2014 alle ore 19.30 in via Maresca, al Flacca Caffè d'Arte. Il poeta Gianni L'Imperio presenta la sua nuova raccolta poetica All That Jazz, pubblicata da deComporre Edizioni. Per l'occasione, il Flacca Caffè d'Arte vestirà il suo spazio dei quadri dell'artista gaetano Christian da Cuostolo, realizzati appositamente per le poesie di Gianni L'Imperio. Un appuntamento da non mancare durante il quale interverranno Sandra  Cervone, Max Condreas, il Maestro Dino Bartolomeo e il photo designer Marco Meschino. Un incontro suggestivo, tra immagini e parole, l'espressione della profondità dell'animo umano. All That Jazz, domenica 20 luglio 2014, ore 19.30 al Flacca Caffè d'Arte, da non perdere!

lunedì 14 luglio 2014

Vi va di osservare Saturno...un po' più da vicino? Appuntamento a Monte Orlando il 19/07 alle ore 21.00!

Sabato 19 luglio 2014 alle ore 21.00 nell'area prottetta di Monte Orlando, il Gruppo Astrofili di Minturno, l'associazione Ambiente & natura è Vita e l'Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse vi invitano alla scoperta del magico pianeta Saturno e dei suoi anelli. Dio dell'abbondanza, della fecondità e del passare delle stagioni, Saturno suscita interesse ancora oggi...ma non perché questo nome per noi significhi qualcosa dal punto di vista religioso. Saturno è il sesto pianeta del sistema solare e con i suoi infiniti anelli appassiona astronomi, astrofili e curiosi sin dalla sua scoperta nel diciasettesimo secolo. Quanti misteri avvolgono ancora oggi Saturno e i suoi satelliti? Potrebbe diventare questo gigante gassoso un giorno una meta per noi umani? Quanti sono i suoi anelli? Sono fermi o in movimento? E di che materia sono fatti? La risposta a tutte queste domande la avranno sicuramente i membri del GAM, gruppo di astrofili di Minturno, nato nel 2011 grazie agli incontri organizzati da Giuseppe Conzo, nella propria abitazione. Visto l'aumentare del numero di partecipanti agli incontri, Giuseppe ha pensato di creare un gruppo di appassionati di astronomia. Grazie alla sinergia tra il GAM, l'associazione Ambiente & natura è Vita e l'Ente Parco Regionale Riviera di Ulisse, è possibile rendere gli appuntamenti con le stelle fruibili a tutti coloro che vogliono partecipare permettendo l'uso di attrezzature adeguate per osservare sul campo. C'è sempre un momento per sognare, non perdetelo! Info e prenotazioni:
Gianluca: 3407148088 Marco: 3334749032.

sabato 12 luglio 2014

Festival del teatro in piazza di Santarcangelo, 11 luglio: tutti in piazza

E' iniziato il quarantaquattresimo festival del teatro in piazza di Santarcangelo. Un appuntamento di alta rilevanza nel panorama del teatro europeo che si terrà dall'11 luglio 2014 al 20 luglio 2014 nel comune romagnolo. L'invito questo anno rivolto a tutti dagli organizzatori è di diventare tigre, per tirare fuori di sé quello che si è, quello che si sa. L'altro invito è quello di diventare nuvola, per vivere la variazione, il cambiamento repentino, come se arrivasse all'improvviso il temporale, l'acquazzone. Così anche il festival questo anno sarà tigre e nuvola. Da chi prenderà la parola sul palco, mettendo al centro dell'attenzione la centralità del teatro, la comunità come La Re-Sentida, come Motus e molti altri  fino a quelli che useranno il ballo per creare cambiamenti climatici inattesi, come The Host and The Cloud, il festival di teatro di Santarcangelo si rivela imperdibile. Dieci giorni di rappresentazioni che consentiranno anche di comprendere la direzione presa dal teatro europeo, sempre che sia unica. Un appuntamento che permetterà di creare e di portare l'attenzione al proprio divenire, al proprio futuro. Chi parteciperà al festival farà parte di un'entità senza identità riconosciuta, un entità in movimento, in equilibrio. Avventurarsi e creare le condizioni di coraggio e di incertezza necessarie per un atto di immaginazione del possibile, di resa all’imprevedibile, come scrive nella sua presentazione del festival Silvia Bottiroli, la direttrice artistica. Per maggiori informazioni www.santarcangelofestival.com.

Dell'amore e di altre catastrofi, Corrado Iacotucci

Chi ama l'amore...chi sogna i milioni...ma il cielo è sempre più blu. No, non vi proponiamo questo sabato una biografia di Rino Gaetano, ma la sua canzone che elenca tutti gli stili di vita, senza discriminazione, può essere un punto di partenza per presentarvi Dell'amore e di altre catastrofi. Andrea, Cinzia, Carolina, Silvia, Stefano...tutti protagonisti della raccolta di racconti di Corrado Iacotucci, che ha visto la sua opera pubblicata da deComporre Edizioni, collana Whatever. Si tratta di storie narrate con un unico denominatore: l'amore. In tutte le sue forme, sotto tutti i punti di vista, con uno stile semplice, Corrado dimostra che non c'è regola, che non ci sono obblighi o impostazioni da rispettare. L'amore è un diamante che emana a volte una luce oscura, ma sempre illumina. Ogni racconto è un quadro animato che evidenzia la complessità dei rapporti umani, la difficoltà di comprendere a volte ciò che ci anima. I personaggi, descritti nella loro quotidianità simile a quella di tante persone, evocando luoghi ai lettori del Golfo di Gaeta noti, rendono le storie più verosimili. Ogni vicenda si rivela appassionante, toccante per quanto in essa contenuto e la si legge con la consapevolezza che potrebbe essere la nostra storia. La raccolta si apre con Roberto, giovane di Ventotene, seducente e scapolo. Ogni gorno d'estate, attende l'arrivo del traghetto con impazienza per osservare le ragazze. Questa estate, sembra che le ragazze siano tutte uguali nel piccolo porto dell'isola ponziana...tutte tranne Paola! Riuscirà Roberto a sedurre Paola? Questo libro è indicato per un pubblico vasto, di tutte le età perché può divertire, insegnare, permettere di comprendere e commuovere! Trattandosi di racconti, non è necessario leggerli in ordine, ma vi avverto, cari lettori, per chi inizia, è difficile smettere! Altamente consigliato. Siete interessati? In un clic su www.decomporredizioni.com! Consultate anche il catalogo della casa editrice, vi attendono molte sorprese!

giovedì 10 luglio 2014

Pesce...di luglio!!!

Avrà luogo lunedì 14 luglio alle ore 16.30 presso la sede di via Roma dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice l'appuntamento con i laboratori creativi organizzati dall'associazione. Si tratterà questa volta di un laboratorio ideato per imparare a conoscere il mare del nord, più precisamente le specie che lo popolano, i tipi di pesca praticati sulle coste belghe e per questo, i partecipanti si cimenteranno nella realizzazione di un acquario che potranno in seguito riportare a casa! Grazie a doni dei commercianti della parte medievale della città di Gaeta, chi vorrà costruire il proprio acquario, potrà realizzare le specie di pesci che più desteranno interesse. I laboratori creativi, interamente spiegati in italiano sono tuttavia una finestre aperta sull'intercultura e prevedono a questo scopo la difusione di materiale video in lingue straniere. Lunedì 14 luglio, le specie di pesci del mare del nord saranno presentate in lingua francese e olandese. Sarà anche proiettato un filmino sulla pesca del gamberetto grigio nelle acque che bagnano le spiagge belghe. Per informazioni 3807975325 oppure info@isassolinidellafenice.com o pagina di Fb Associazione Culturale I Sassolini della Fenice. Si ricorda che qualche particolare attenzione è rivolta a partecipanti già iscritti a altre associazioni culturali. Vi aspettiamo numerosi!

martedì 8 luglio 2014

Ivano il cavaliere del leone arriva sul palcoscenico a Serapo!

Un nuovo laboratorio teatrale inizia domenica 13 luglio 2014 alle ore 18.00 presso i giardinetti di Serapo. Messo a punto dall'Associazione Culturale I Sassolini della Fenice e promosso dall'Amministrazione Comunale di Gaeta, il laboratorio è aperto a tutti i bambini e ragazzi a partire dai 5 anni che hanno il desiderio di diventare attori, costumisti o sceneggiatori ogni domenica di questa estate 2014 all'insegna della cultura. Il copione, in lingua italiana, è basato su un romanzo medievale di Chrétien de Troyes adattato ai bambini e riscritto in chiave comica. Lo spettacolo è fissato al 29 agosto 2014. Ivano è un cavaliere di Re Artu un poco bruttino e non molto muscoloso, ma molto molto astuto. Un giorno, per tentare di salvare suo cugino - anche esso a servizio di Re Artu - dalle grinfie del potente cavaliere della Fontana riceve un dono da una fata. Ivano decide di diventare bello e forte, ma dimentica che tutto quello che lucica, non è necessariamente oro...Ivano diventa allora bellissimo e di imparagonabile capacità fisica, ma perde ogni astuzia e si rivela sciocco e superficiale fino al punto di dimenticare suo cugino, sua moglie il suo re. Vagando per il bosco, incontra un leone alle prese con un serpente sputafuoco. Inizia allora un'avventura tra il cavaliere sciocco e il leone. Per info e iscrizioni contattate 380 79 75 325 oppure info@isassolinidellafenice.com oppure pagina di Fb Associazione Culturale I Sassolini della Fenice.