sabato 30 agosto 2014

La Notte della Chimera: premiato Umberto Scipione a Avezzano!

Fotografia di Enrico Duratorre
E' stata consegnata la Chimera d'oro al maestro Umberto Scipione venerdì 29 agosto 2014 a Avezzano sotto una pioggia di applausi. Un prezioso premio per il maestro Scipione che riceve così il riconoscimento del Festival Internazionale delle arti La Notte della Chimera per la sezione Musica da Film. Una carriera straordinaria quella del compositore gaetano, costellata da tanti successi nelle colonne sonore dei film di maggior successo, la quale merita, seconda la giuria del Festival abruzzese, un ulteriore riconoscimento. Introdotto dalla “Marcia del Principe” colonna sonora del “Principe Abusivo”, interpretata dall’Orchestra Sinfonica Marco Dall’Aquila diretta dal Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, il compositore Umberto Scipione è salito sul palco per ricevere la preziosa Chimera, davanti a una platea gremita. 
Il Festival della Chimera, organizzato nell'incantevole scenario del parco della Torlonia, ad Avezzano, presenta questo anno la sua prima edizione, ricca di sorprese e di appuntamenti da non perdere. L'Associazione culturale Adsumus Quoque,  la quale organizza il Festival che durerà fino al 31 agosto 2014, nonché un'annuale Mostra-Concorso di Arte Sacra e Contemporanea, si impegna nella promozione della cultura nel territorio abruzzese anche con l’evento: Pagine aperte. La manifestazione letteraria consiste in una settimana dedicata alla letteratura e alla poesia, durante la quale intervengono scrittori e poeti, nazionali e internazionali, che presentano i loro lavori.

Lo spettacolo di venerdì 29 agosto si è concluso con l’emozionante voce di Silvia Capasso, che ha cantato un medley di temi di Ennio Morricone arrangiati da Angela Bruni e “Hallelujah” di Leonard Cohen. La serata è proseguita con una cena di beneficenza, il cui ricavato è stato devoluto all’Associazione ONLUS SORRIDENDO per sostenere l’integrazione sociale e professionale di bambini e adolescenti con serie difficoltà. Per ulteriori informazioni sul Festival Internazionale delle Arti La Notte della Chimera, http://east.pejadesign.com/zone/pagina.php?ID_pgn=113&ctg1=%

giovedì 28 agosto 2014

Terracina, lunedì 25 agosto grande debutto per la mostra Nonsense

Sorpreso e deliziato dall'inventiva, dal genio e dalla creatività che si cela in ogni angolo della sala Appio Monti di Terracina che ospita, a partire dal 25 agosto 2014, la mostra dal titolo Nonsense organizzata dagli artisti Maria Tufano e Emanuel H. Pompili! Ecco come si descrive il pubblico che ha assistito lunedì all'aprtura della mostra Nonsense. Per quel che ci riguarda, vi presentiamo, in esclusiva, una intervista a Maria Tufano, la quale ha gentilmente accettato di rispondere a qualche domanda.
1. Da dove viene l'idea della mostra Nonsense?
Come tutte le cose nonsense nasce casualmente da qualche battuta tra me ed Emanuel..."facciamo una mostra insieme?" - "ok! Mi piacerebbe il tema nonsense!" - a Emanuel piace ed ecco!
Emanuel prende tempo per studiare bene il tutto e sceglie Fosco Maraini. Per me, vanno bene tutti gli autori che hanno trattato il nonsense in un'epoca in cui era qualcosa di dirompente e non accettato.
2. In che modo il Nonsense si iscrive nell'arte contemporranea?
 Non sono un'esperta d'arte, ma provo ad esprimere il mio semplice pensiero: oggi il nonsense non ha quasi ragione di esistere se non come forma di estraniazione da una realtà che, nel mio caso, non condivido affatto (tutti i motivi sono nella premessa di presentazione della mostra). L'arte oggi ha espresso tutto...e personalmente non mi piacciono quei tentativi di stupire con semplificazioni estreme. Quelle opere, a me, non dicono nulla! Siamo in un'epoca di passaggio, di crisi anche dal punto di vista dei valori di riferimento, quindi anche nell'arte questa crisi è vissuta. Non giova uno sguardo al passato con i suoi canoni estetici, sempre validi come riferimenti da non ripetere però, solo come patrimonio da cui trarre qualcosa di "originale". Pensiero molto personale è che oggi tutti possono produrre tutto e proporlo al pubblico, una forma di democratizzazione della pittura che ha comunque i suoi modelli speculativi alquanto stereotipati: agganciarsi ad un gallerista, galleristi che sfruttano, mass media che publicizzano in canali appositi a fior di quattrini...niente di nuovo sotto il sole, soltanto tutto massificato.
3. Tornando al nonsense, quale è il tuo rapporto con Alice?
Alice la leggo a pezzi adesso, il film visto a pezzi...ma ci stavo pensando da un po'. Nelle prime righe, quando si annoia con la sorella, mi ci immedesimo un poco. Tutto quanto quello che è troppo scontato annoia, mi annoia...e mi piace la sua logica ingenua, ma lucida da bimba che ragiona autonomamente...
4. Quali sono i tuoi futuri progetti/partecipazioni?
Con eventuali miglioramenti, questa mostra, la vorrei portare in giro, per le scuole, ma anche in alcune sale espositive. Vorrei esportare tutto il pacchetto: non solo la pittura, ma anche il Giallo con Maigret, gli sketch. Poi mi piacerebbe sviluppare una mostra partendo dall'idea "Terracina incontra Gaeta" su un tema comune: il mare...ho già delle idee che vanno esaminate e sviluppate. Questa mostra attirerebbe l'attenzione su problemi comuni a Terracina e Gaeta come la pesca, la salvaguardia delle coste e del mare stesso. La pittura farebbe sempre da cornice con artigianato di qualità...

Velegrafando: a cura di Accademia Fotografica!

Si terrà il 30 e 31 agosto 2014 la tanta attesa mostra a cura di Accademia Fotografica dal titolo Velegrafando. Nella suggestiva cornice del bar La Villa, in collaborazione con l'associazione culturale Vento di Terra, saranno esposti gli scatti di Salvatore Medina e Enrico Duratorre, lungo il bastione La Favorita. L'inaugurazione delle manifestazione avrà luogo sabato 30 agosto alle 17.30. Il presidente di Accademia Fotografica, Enrico Duratorre esprime la sua soddisfazione per la realizzazione di questa mostra che permetterà a tutti di osservare le vele viste da mare in ben 41 scatti magnifici. L'iniziativa continuerà ad arricchire l'estate 2014 dal punto di vista culturale, rendendo così la città sempre più preziosa. “Sono molto felice che io e Salvatore Medina, siamo riusciti ad organizzare la mostra …velegrafando…, per dare risalto ad una gran bella manifestazione, avvicinandola al grande pubblico, che avrà l’occasione, attraverso i nostri scatti, di vedere da vicino questi giganti del mare, in piena azione”. Queste le parole di Enrico Duratorre che risuonano per tutti come un gentile invito. Non mancate sabato 30 agosto, bar la Villa, ore 17.30!

mercoledì 27 agosto 2014

Associazione Culturale I Sassolini della Fenice: la truppa della Fenice è di ritorno!

Il primo incontro è finalmente fissato! Gli attori della truppa della Fenice si incontreranno sabato 13 settembre 2014 alle ore 17.30 nella sede di via Roma per riprendere le loro attività. Secondo indiscrezioni, questo anno, i brillanti attori prepareranno la messa in scena di Kung-Fu Panda e avranno modo di sperimentare così qualche tecnica del teatro orientale. Di nuovo la truppa si trova a riadattare un cartone animato famoso. Il 24 maggio scorso, si erano esibiti durante il festival di Pazzielle con Ratatouille. Lo spettacolo aveva tra l'altro riscosso un enorme successo e aveva reso tutti gli attori in erba felicissimi, dopo una difficile stagione di prove tra abbandoni e disaccordi. Questo spettacolo aveva consolidato la truppa che si era da sola prefissa l'obiettivo di rielaborare la storia del panda. A partire da settembre, riparte un ciclo di lezioni che avranno lo scopo di rendere ancora migliori le prestazioni dei giovani attori ma soprattutto di garantire loro tanto divertimento. Volete iscrivervi anche voi? Contattateci: 3807975325!

martedì 26 agosto 2014

Accademia Fotografica: messa a fuoco su Minturno!

Accademia Fotografica - Gruppo di Minturno
Ha trovato il suo posto durante i festeggiamenti di Santa Maria Infante la mostra fotografica organizzata da Accademia Fotografica a chiusura del corso di fotografia di primo livello tenutosi a Minturno. La mostra si è tenuta nei locali della Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Minturno e con la collaborazione dell’AVIS e della Protezione Civile.
In tutto, 18 scatti esposti che variavano dal panorama, al ritratto, al macro, dal colore al bianco e nero, mettendo in pratica le tecniche acquisite durante il corso.
“Sono molto soddisfatto della riuscita dell’evento, soprattutto per i ragazzi, che finalmente dopo tanto hanno visto esposti i propri lavori” afferma Enrico Duratorre, presidente dell’Accademia Fotogr@fica, dopo il taglio del nastro in apertura dell'evento. Il presidente dell'associazione di fotografi ha colto anche l’occasione per ringraziare tutti gli amici di Santa Maria Infante ed il loro presidente per avere messo a disposizione il locale, tutti coloro che sono intervenuti e che hanno apprezzato l’iniziativa. Il ringraziamento ancora più senito del presidente dell'accademia è stato indirizzato all’amico fotoreporter Fabio Pirazzi, che, su invito personale di Enrico Duratorre, ha subito accettato di presenziare all’inaugurazione, soffermandosi a parlare con i ragazzi, e dando loro consigli per migliorare le gli scatti. Una lieta "fine corso" all'insegna di quelli che sono alcuni dei valori di Accademia Fotografica come la condivisione, l'amicizia e l'amore per l'arte.
 

Terracina: il successo di 4 note in punta di matita, l'intervista all'organizzatrice!


Come non  assaporare ancora un tale successo a distanza di qualche giorno? Quando l'amore per l'arte e per la cultura ce l'ha vinta sull'indifferenza e l'egoismo, allora è festa per l'umanità intera! La nostra Redazione, la quale ha seguito con molto interesse lo sviluppo dell'iniziativa 4 note in punta di mattita, ha avuto l'onore di intervistare una delle organizzatrici dell'evento. Dato che confidiamo tutti nella realizzazione delle prossime edizioni, cari lettori, vi lasciamo queste preziose informazioni!
1.Come è nata l'iniziativa 4 note in punta di matita?
In una serata noiosa d'estate a Terracina, ci siamo resi conto che tutto quello che era organizzato riguardava sempre le stesse cose e abbiamo pensato di organizzare qualcosa che fosse più interessante e meno commerciale.  
2. Perché aver scelto di chiamarla così?
Perché l'idea era quella di unire la musica e l'arte pittorica e quindi intitolare la manifestazione con un nome che le legasse entrambe.

3. Quali artisti possono partecipare?
Essendo questa la Prima Edizione, abbiamo contattato inizialmente solo musicisti e disegnatori a noi vicini, ma la manifestazione è rivolta a tutti coloro che vogliono esprimere e mostrare la propria arte; tanto che si sono uniti a noi tre fotografi ad esporre le opere e un'associazione Storico-fantasy di Cisterna di Latina( In Cerca Di Avventura). Speriamo che l'anno prossimo si facciano avanti altri artisti di strada, come per esempio giocolieri.

4. Quale è l'obiettivo dell'iniziativa?
 L'obiettivo è quello di creare una serata totalmente dedicata all'arte, ormai dimenticata, per farla rivivere attraverso lo sguardo dei passanti. Inoltre serve anche a valorizzare tutti gli artisti che si esibiscono, estremamente giovani ma con tanto talento e tanto entusiasmo.

5. Come è andata questa prima edizione?Quali sono le future aspettative?  

In questa Prima Edizione abbiamo avuto un riscontro da parte del pubblico al di sopra delle nostre più rosee aspettative, il centro storico di Terracina non è mai stato così pieno e questo ha dimostrato che manifestazioni artistiche sono più che gradite. Abbiamo ricevuto e sentito molti complimenti che ci hanno dato la carica per continuare anche dopo tutte le difficoltà burocratiche che abbiamo dovuto affrontare. Subito dopo la serata, ci hanno contattato in più persone per riproporre la serata quindi, magari, tra non molto tempo ci rivedrete in giro per il web a pubblicizzare la nostra seconda edizione!!!
E noi staremo attenti per non perdere nemmeno un'informazione! Un in bocca al lupo da parte della Redazione!