Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post

lunedì 5 gennaio 2015

Si accettano miracoli: quelli della musica soprattutto!

Fotografia di Enrico Duratorre
La gioia del Maestro Scipione ha invaso il cinema-teatro Ariston di Gaeta domenica 4 gennaio 2015 alle 17.30. Un altro successo per Umberto Scipione che ha firmato la colonna sonora del film di Alessandro Siani Si accettano miracoli apparso su grande schermo il primo gennaio 2015. Un'altra soddisfazione per il Maestro, la quale illumina la città di Gaeta che risplende d'orgoglio e di contentezza nel vedere un concittadino suscitare incanto e meraviglia grazie alla sua bravura e al suo talento. Già noto per aver realizzato le colonne sonore di Benvenuti al Nord (2011), Benvenuti al Sud (2012) e Il Principe Abusivo (2013) - per citarne qualcuna - la sua musica torna a essere la cornice musicale di un altro lavoro di regia di Alessandro Siani: Si accettano miracoli. E' la storia di Fulvio (Alessandro Siani),  impiegato in una multinazionale, al quale viene comunicato il suo licenziamento imminente, nonostante tutti i servizi resi all'azienda. Folle di rabbia, la sua reazione spropositata gli vale un mese di lavori forzati da Don Germano (Fabio de Luigi), parrocco nel sud Italia. Fulvio si rende allora conto che per aiutare suo fratello e gli abitanti del paese, serve davvero un miracolo... Si accettano miracoli è in questi giorni al cinema- teatro Ariston, per maggiori informazioni: http://www.aristongaeta.it/.

martedì 16 dicembre 2014

Il Vesuvio, protagonista al cinema teatro Ariston di Gaeta mercoledì 17 dicembre 2014

Sul Vulcano è il titolo del nuovo film documentario di Gianfranco Pannone che sarà presentato dal regista mercoledì  17 dicembre nel sontuoso Teatro Cinema Ariston di Gaeta alle ore 20.30. Protagonista principale, il Vesuvio, alle falde del quale Maria, Matteo e Yole vivono la loro vita. I tre protagonisti dimostrano nelle loro attività quotidiane un profondo attaccamento alla loro terra di origini. Un territorio che appare oggi molto inospitale e forse non solo perché il vulcano potrebbe riprendere la sua attività da un momento all'altro. Sul Vulcano è un ritratto dell'Italia di oggi - seppur prendendo ad esame soltanto il territorio vesuviano - che vive nelle sue contraddizioni, da e toglie la speranza, da e toglie la vita, da e toglie la voce. L'Italia che rende tutto più brutto, tutto più marcio nei sui decori idilliaci, nei suoi sentieri meravigliosi animati ancora dal ricordo di nomi illustri e invidiati da tutto il mondo. Un'opera cinematografica importante che propone una riflessione di rilievo attraverso riferimeti letterari, storie di vite vissute. Mercoledì 17 dicembre 2014, l'incontro sarà coordinato dal critico cinematografico Alessandro Izzi. Non  mancante!