Visualizzazione post con etichetta gaeta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta gaeta. Mostra tutti i post

martedì 21 luglio 2015

Segni, suoni e parole...Come una conchiglia, vivete un momento di meraviglia!

Tanto attesa l'ultima opera della nota giornalista Sandra Cervone, Come una conchiglia dalla copertina intrigante e luminosa curata da Mino Forcina, sarà presentato giovedì 23 luglio 2015 alle 19.30 nella splendida chiesa della Sorresca di Gaeta, nel quadro della rassegna culturale dell'estate 2015, In Chiostro! Un momento di pura letteratura, dove saranno presenti personalità di spicco del mondo letterario del Golfo di Gaeta, come la giovane e promettente scrittrice Alessia Maria Di Biase - la quale continua a emozionare i lettori con Dell'Amore più grande - il critico e saggista Alessandro Izzi, più volte recensito per opere come Topi nel muro o ancora La Valigia dei destini incrociati. Sandra Cervone sarà presente a sua volta per parlare di Come una conchiglia, racconto ispisrato a un viaggio a Taiwan risalente al mese di agosto del 1989, edito da DeComporre Edizioni. L'autrice, scrittrice, giornalista, ma anche poeatessa, ha il dono di rendere la scrittura - dunque anche la lettura - affascinante. Le parole di Sandra come fili d'argento che scivolano nella notte del tempo, portando con sé emozioni vere, racchiuse in una conchiglia di qualche pagina... Giovedì 23 luglio 2015, alle ore 19.30, avete un appuntamento! Non dimenticate!

martedì 7 luglio 2015

Paolo e Francesca: il quinto canto nella Chiesa della Sorresca, tutto In-Chiostro!

Quali colombe dal disio chiamate con l’ali alzate e ferme al dolce nido vegnon per l’aere dal voler portate...giovedì 09 luglio 2015, alle 21.30 nella chiesa della Sorresca di Gaeta, il Quinto canto dell'Inferno! Uno spettacolo unico, la cui regia è affidata a Diego Sasso, per la rassegna culturale In-Chiostro promossa da DeComporre, la Stanza del Poeta e Ali Ribelli. Quando leggemmo il disiato riso esser basciato da cotanto amante ... Versi sublimi, versi preziosi che Dante vi piaccia e vi seduca o che la sua scrittura non vi abbia mai investito dalla sua magia, tutti i casi vi suggeriscono una serata nella chiesa della Sorresca, per un indimenticabile momento di cultura! Potreste anche pensare a una passaggiata per il centro medievale di Gaeta, questo giovedì 09 luglio 2015, per essere certi di arrivare alle 21.30 nella chiesa della Sorresca, per ascoltare Il Canto di Paolo e Francesca.

martedì 11 novembre 2014

Presentazione letteraria per le donne: Alessia Maria di Biase racconta dell'amore più grande

Si è tenuta sabato 8 novembre 2014, nella colorata palestra dell'asilo nido comunale sito in via Amalfi a Gaeta, la presentazione di Dell'amore più grande dell'autrice esordiente, Alessia Maria Di Biase per DeComporre Edizioni. Un incontro fuori dal comune che ha coinvolto le donne presenti in un ampio dibattito sulla questione femminile, le ragioni che spingono le donne a rinunciare a quanto di più naturale possano vivere: la gravidanza. Il diario - perché il racconto è sotto forma epistolare- narra in prima persona le vicende di una giovane donna di oggi alle prese con la carriera universitaria. La studentessa si accorge di essere incinta e mentre tutto il mondo le invia compassione perché la sua famiglia non la aiuta, perché il suo compagno l'ha lasciata sola, lei pensa finalmente di non essere più sola. Una visione del profondo intimo di una donna che decide di lasciare spazio all'amore, alla vita in un mondo individualista interessato soltanto alle apparenze e al denaro. La giovane scrittrice - avvocato di professione - ha espresso il suo grande rammarico rispetto alla nuova concezione che si ha oggi della gravidanza. L'aborto è per lei trattato con troppa leggerezza da parte, in primo luogo, delle donne stesse. L'incontro, moderato dalla poetessa Sandra Cervone, si è rivelato un ricco momento di scambio di idee e di sincera espressione dei propri sentimenti circa la questione non solo dell'aborto ma anche delle difficoltà legate alla maternità. Una presentazione letteraria che ha raggiunto un obiettivo infinito e importante: quello di collegare l'umanità con se stessa attraverso la letteratura.

mercoledì 29 ottobre 2014

Volti Dimenticati: l'emozione di chi ha partecipato!

Fotografia a cura di Accademia Fotografica
Si è tenuta sabato 25 ottobre 2014 la presentazione del volume Volti Dimenticati dell'autore casertano, Aldo Cavallo per la Mediterraneo. Una presentazione che si potrebbe definire quasi magica nella splendida cornice del Castello Aragonese di Gaeta in presenza del Tenente Colonnello Giovanni Legato, del Maresciallo Pignatiello, dell'editore Alessandro Zannini, dell'autore Aldo Cavallo, dei fotografi di Accademia Fotografica e di un folto pubblico. L'incontro è iniziato con una rievocazione della Seconda Guerra Mondiale attraverso la proiezione di immagini  e con la presentazione dell'iniziativa da parte del presidente dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice, promotrice dell'evento, la Dott.ssa Biasucci. Date alcune delucidazioni sulla scelta di presentare in un luogo storico che ospita il Comando della Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta questa raccolta di racconti, l'autore e l'editore hanno illustrato il percorso editoriale dell'opera, ricordando quanto alcuni valori siano, per il bene della nostra società, insostituibili. Il volume narra, come già precedentemente svelato negli articoli dei mesi scorsi, la storia di coloro che hanno vissuto la Guerra senza ricevere medaglie o compiere azioni eroiche. Persone semplici costrette a vivere atroci momenti. Il primo brano è stato letto nell'aula gentilmente messa a disposizione dal Comando della Scuola Nautica dalla sig.ra Rachele D'Alessandro, con voce chiara e limpida, sorprendendo il pubblico già commosso dai brevi discorsi di Aldo e Alessandro e dalle immagini. Il primo brano è stato tratto dal racconto Il Medico di tutti e narra appunto le vicende di un medico che fu salvato dalla deportazione. In seguito, i membri dell'associazione culturale della Fenice hanno esortato i partecipanti a trasferirsi in Piazza d'Armi, dove è stato letto, dalla giovane Elena Matteuzzi, il secondo brano. Le luci del tramonto e le alte pareti del castello indicavano il cielo e i partecipanti, guidate dalle parole dell'autore, vivevano un viaggio a ritroso, esploravano sensazioni forse provate dai protagonisti di Volti Dimenticati. Infine, per concludere questo appuntamento letterario un poco fuori dal comune, i membri dell'associazione hanno accompagnato i partecipanti nelle celle punitive alle quali si può arrivare dalla Piazza d'Armi. Una lettura dinamica che si poteva definire una vera e propria interpretazione teatrale, curata dal brillante attore della truppa teatrale dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice, Matteo Zottola. Il giovane ha esordito urlando in tedesco una frase letta in uno dei racconti, sconvolgendo perfino Aldo Cavllo. Un momento di grande emozione, per chi ha sentito, chiuso tra le mura di una vera prigione, gli ordini impartiti dall'ufficiale tedesco. Una volta terminata la presentazione, tutti sono stati invitati dal Maresciallo Pignatiello a visitare il museo dedicato alla Scuola Nautica e la piccola cappella. Un appuntamento davvero riuscito durante il quale la letteratura, la Storia e i sani valori hanno permesso di vivere un momento di condivisione tra grandi e piccoli, a dire poco indimenticabile.

domenica 19 ottobre 2014

Volti dimenticati, il 25 ottobre 2014 presentazione al castello aragonese

Si terrà il 25 ottobre 2014 alle ore 17.00 la presentazione letteraria del volume Volti Dimenticati dello scrittore e giornalista Aldo Cavallo. L'iniziativa, realizzata dall'associazione culturale I Sassolini della Fenice, in collaborazione con il Comando della Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta, proporrà al pubblico presente una presentazione letteraria originale e interattiva. L'evento si terrà nel Castello Aragonese il cui spazio è gentilmente messo a disposizione dal Comandante della Scuola Nautica della Guardia di Finanza, Colonnello Cera. Una scelta importante quella di collocare la presentazione in questo suggestivo luogo della città, spiega il presidente dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice, dott.ssa Julie Biasucci: si tratta di una scelta senz'altro strategica, se oso definirla tale. Volti Dimenticati è una raccolta di storie toccanti risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, il castello è una roccaforte che ospita un'istituzione che lotta per la legalità. Per definire il concetto di legalità, si dovrebbero chiamare in causa valori che sono cari all'autore, all'associazione e che dovrebbero essere cari a tutti, lettori e non. Un presentazione promettente durante la quale brani scelti saranno letti dai ragazzi della Fenice, passeggiando per la parte bassa del castello, fino a giungere alle celle. Circa un'ora di pura letteratura in presenza dell'autore - Aldo Cavallo - e dell'editore della Mediterraneo, dott. Alessandro Zannini. Non conoscete Volti Dimenticati? Consultate pure la rubrica della Nuova Gazzetta di Gaeta, Il Libro della Settimana, il libro è stato oggetto di recensione il 23 agosto scorso!  Vi aspettiamo numerosi. Ingresso gratuito - Gradita prenotazione - Info: 3807975325

sabato 30 agosto 2014

La Notte della Chimera: premiato Umberto Scipione a Avezzano!

Fotografia di Enrico Duratorre
E' stata consegnata la Chimera d'oro al maestro Umberto Scipione venerdì 29 agosto 2014 a Avezzano sotto una pioggia di applausi. Un prezioso premio per il maestro Scipione che riceve così il riconoscimento del Festival Internazionale delle arti La Notte della Chimera per la sezione Musica da Film. Una carriera straordinaria quella del compositore gaetano, costellata da tanti successi nelle colonne sonore dei film di maggior successo, la quale merita, seconda la giuria del Festival abruzzese, un ulteriore riconoscimento. Introdotto dalla “Marcia del Principe” colonna sonora del “Principe Abusivo”, interpretata dall’Orchestra Sinfonica Marco Dall’Aquila diretta dal Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, il compositore Umberto Scipione è salito sul palco per ricevere la preziosa Chimera, davanti a una platea gremita. 
Il Festival della Chimera, organizzato nell'incantevole scenario del parco della Torlonia, ad Avezzano, presenta questo anno la sua prima edizione, ricca di sorprese e di appuntamenti da non perdere. L'Associazione culturale Adsumus Quoque,  la quale organizza il Festival che durerà fino al 31 agosto 2014, nonché un'annuale Mostra-Concorso di Arte Sacra e Contemporanea, si impegna nella promozione della cultura nel territorio abruzzese anche con l’evento: Pagine aperte. La manifestazione letteraria consiste in una settimana dedicata alla letteratura e alla poesia, durante la quale intervengono scrittori e poeti, nazionali e internazionali, che presentano i loro lavori.

Lo spettacolo di venerdì 29 agosto si è concluso con l’emozionante voce di Silvia Capasso, che ha cantato un medley di temi di Ennio Morricone arrangiati da Angela Bruni e “Hallelujah” di Leonard Cohen. La serata è proseguita con una cena di beneficenza, il cui ricavato è stato devoluto all’Associazione ONLUS SORRIDENDO per sostenere l’integrazione sociale e professionale di bambini e adolescenti con serie difficoltà. Per ulteriori informazioni sul Festival Internazionale delle Arti La Notte della Chimera, http://east.pejadesign.com/zone/pagina.php?ID_pgn=113&ctg1=%

giovedì 28 agosto 2014

Velegrafando: a cura di Accademia Fotografica!

Si terrà il 30 e 31 agosto 2014 la tanta attesa mostra a cura di Accademia Fotografica dal titolo Velegrafando. Nella suggestiva cornice del bar La Villa, in collaborazione con l'associazione culturale Vento di Terra, saranno esposti gli scatti di Salvatore Medina e Enrico Duratorre, lungo il bastione La Favorita. L'inaugurazione delle manifestazione avrà luogo sabato 30 agosto alle 17.30. Il presidente di Accademia Fotografica, Enrico Duratorre esprime la sua soddisfazione per la realizzazione di questa mostra che permetterà a tutti di osservare le vele viste da mare in ben 41 scatti magnifici. L'iniziativa continuerà ad arricchire l'estate 2014 dal punto di vista culturale, rendendo così la città sempre più preziosa. “Sono molto felice che io e Salvatore Medina, siamo riusciti ad organizzare la mostra …velegrafando…, per dare risalto ad una gran bella manifestazione, avvicinandola al grande pubblico, che avrà l’occasione, attraverso i nostri scatti, di vedere da vicino questi giganti del mare, in piena azione”. Queste le parole di Enrico Duratorre che risuonano per tutti come un gentile invito. Non mancate sabato 30 agosto, bar la Villa, ore 17.30!

mercoledì 27 agosto 2014

Associazione Culturale I Sassolini della Fenice: la truppa della Fenice è di ritorno!

Il primo incontro è finalmente fissato! Gli attori della truppa della Fenice si incontreranno sabato 13 settembre 2014 alle ore 17.30 nella sede di via Roma per riprendere le loro attività. Secondo indiscrezioni, questo anno, i brillanti attori prepareranno la messa in scena di Kung-Fu Panda e avranno modo di sperimentare così qualche tecnica del teatro orientale. Di nuovo la truppa si trova a riadattare un cartone animato famoso. Il 24 maggio scorso, si erano esibiti durante il festival di Pazzielle con Ratatouille. Lo spettacolo aveva tra l'altro riscosso un enorme successo e aveva reso tutti gli attori in erba felicissimi, dopo una difficile stagione di prove tra abbandoni e disaccordi. Questo spettacolo aveva consolidato la truppa che si era da sola prefissa l'obiettivo di rielaborare la storia del panda. A partire da settembre, riparte un ciclo di lezioni che avranno lo scopo di rendere ancora migliori le prestazioni dei giovani attori ma soprattutto di garantire loro tanto divertimento. Volete iscrivervi anche voi? Contattateci: 3807975325!

martedì 26 agosto 2014

Associazione DeComporre: serata di poesia il 26 agosto alle ore 21.30

Non mancate l'appuntamento con l'Associazione Culturale più seguita del Golfo! L'associazione DeComporre martedì 26 agosto 2014 alle ore 21.30, nella splendida cornice dello stabilimento balneare Palm Beach, situato sulla spiaggia di Serapo propone una serata dedicata alla poesia. Una serata tutta in versi piena di sorprese alla quale tutti sono invitati a partecipare. A presentare il tutto, Max Condreas e Sandra Cervone, un duetto già conosciuto dai fan dei DeComposti che ha la meravigliosa capacità di riempire ogni parola detta da profondi significati, un duetto che porta ogni spettattore ad assaporare la magia di ogni verso letto nell'allegria. Trovatori dei tempi moderni, Sandra e Max rendono ogni appuntamento con la letteratura indimenticabile e fruibile anche a chi pensa forse di non essere "un giusto spettatore" per tali eventi. Martedì 26 agosto 2014, alle ore 21.30, complici cielo e mare, la serata sarà piena di fascino, tra musica, versi e risate. Un appuntamento da non perdere! Ingresso libero.

venerdì 22 agosto 2014

Premio Dragut: non più depredare ma restituire!

Torna il Premio Dragut che ha come obiettivo di incoraggiare la produzione artistica di artisti e rendere in tal modo la sua vera ricchezza al Golfo di Gaeta. Questo anno, le sezioni alle quali iscriversi sono cinque suddivise in questo modo: Fotografia, Poesia, Racconto, Arti Grafiche, Pittoriche, Sculturee e Musica. Il bando completo è stato pubblicato sulla pagina di Facebook relativa al Premio Dragut che trovate cliccando sul seguente link https://www.facebook.com/events/753325931392020/?fref=ts. La partecipazione al premio che porta il nome di un celebre corsaro è gratuita e il tema è quello dell'identità, delle emozioni e della memoria. La scadenza del bando sarà per il 31 agosto 2014 a mezzanotte. Che vi possa guidare sulla giusta rotta la vostra ispirazione e ricordate che per gli organizzatori del concorso, il vero tesoro, sono le vostre creazioni!

domenica 17 agosto 2014

Dell'amore più grande, Alessia Maria Di Biase al Lido Sirio

Giovedì 21 agosto 2014 alle ore 21.30 presso il Lido Sirio in via Marina di Serapo, 5 Alessia Maria Di Biase presenterà Dell'amore Più Grande pubblicato da DeComporre Edizioni. Dopo l'indimenticabile appuntamento con la poesia di Gianni l'Imperio - il poeta ha presentato la sua ultima raccolta All that Jazz lo scorso 21 luglio al Flacca Café - Sandra Cervone introduce, in presenza della professoressa Patrizia Cervone e del Professor Antonio Pio Marzullo invitati a intervenire durante l'evento, un'opera nuova dal tema universale Dell'amore più grande che trova il suo posto nella collana Whatever. Un incontro letterario da non mancare, questa volta in riva al mare. Cullati dal rumore delle onde, vi si invita ad ascoltare parole lucenti come stelle. L'ingresso è libero.

venerdì 15 agosto 2014

Tintin e Milou: le pergamene del fumetto di Hergé al Bar Bazzanti, Bar 23 e Ristorante Pizzeria Re Ferdinando!

Il Segreto dell'Unicorno (2011) - Spielberg
Una sorpresa per Ferragosto: ecco che le pergamene dell'istante letterario portano un fumetto in lingua originale! Uno scherzo? No! Una lingua vale l'altra! La letteratura non è fatta soltanto di significati, ma anche di suoni e di sensazioni. Un modo un po' scherzoso per avvicinare nuovamente la lingua francese alla lingua italiana. Non si capiscono i personaggi? Ebbene, perché non cercare a quale episodio di Tintin appartengono? Ecco, sono stati scelti quattro brani tratti da I Gioielli della Castafiore, Il Segreto del Liocorno, Il Loto Blu e Le sette sfere di cristallo. Tutti gli episodi di Tintin sono stati tradotti, tra le tante lingue, anche in italiano! E vi sveliamo un segreto: la recente adattazione cinematografica di Spielberg basata su Il Segreto del Liocorno mescola in realtà avvenimenti di Il Granchio d'Oro e Il Segreto del Liocorno...buon Ferragosto e buona lettura! Ah, ultima notizia, per tutto il mese di agosto 2014, anche il Ristorante Pizzeria Re Ferdinando partecipa all'istante letterario...non vi va una buona pizza?

giovedì 14 agosto 2014

Teatro di Minturno: la luce del Mercante di Venezia con Giorgio Albertazzi

Fotografia a cura di Enrico Duratorre
Voci, luci, suoni  e pioggia di applausi: mercoledì 13 agosto alle ore 21.30, sotto un cielo di stelle - lo stesso che osservavano i Romani che vivevano nell'antica Minturnae - il teatro di Minturno è tornato a splendere grazie alla magica interpretazione di Giorgio Albertazzi, nelle vesti di Shylock, l'ebreo eroe shakespeariano. Il Mercante di Venezia, con una sorprendente e suggestiva messa in scena, ha letteralmente incantato gli spettatori. Per poco, il pubblico immobile, assorto dalle vicende di Bassanio e Antonio, non si accorgeva della pausa a metà rappresentazione! Illuminati dal maestro Albertazzi, gli attori della truppa sono apparsi più convincenti che mai e come non apprezzare l'interpretazione vivace e fugace di Lancillotto? Oscure luci, ombre e maschere, un solo ponte sul palco per evocare Venezia, per evocare la casa paterna, Belmonte o ancora la miseria del mercante rovinato e la potenza del Doge clemente. Travolgente finale quello dato da Giorgio Albertazzi, diverso da quello di Shakespeare nel quale tutto finiva per il giusto verso, vedendo il trionfo assoluto dell'amore e dell'amicizia. Quale era allora il messaggio mercoledì sera? Dato l'esito delle vicende,  verrebbe da pensare che il racconto sia volto a esaltare l'opposizione tra la giovinezza rappresentata dai ragazzi e la vecchiaia rappresentata da Shylock - il preludio di una morte ineluttabile - senza però che una l'abbia vinta sull'altra. Presto, osservando attentamente ogni scena, si scorgono influenze da diversi autori europei, come Sartre, per esempio e la filosofia esistenzialista. Il gioco di luci sapientemente gestito dalla regia aumenta il carisma dei personaggi e l'impronta data al loro agire. Uno spettacolo intenso che ha offerto un grande momento di emozione alla fine, quando il pubblico, ormai in piedi a battere le mani, ha richiamato per la terza volta Giorgio Albertazzi per poi scendere in un'unica processione verso di lui, ancora applaudendo. Arrivata sotto il palco del teatro millenario, la folla commossa, ha permesso all'attore di un talento ineguagliabile, di ricevere tutta la stima e l'affetto che non è riuscita a trattenere. In una intervista alla nostra Redazione, il direttore artistico, Giacomo Carlucci, aveva in qualche parola illustrato la scelta degli spettacoli della rassegna teatrale del sito archeologico di Minturno. Il 13 agosto, Il Mercante di Venezia, il 14 agosto Il Processo della Strega - sospeso durante la serata del 13 agosto per via di un incidente stradale dello staff in viaggio dalla Sicilia verso Minturno - e il 16 agosto Sogni e Bisogni sono la dimostrazione che anche a Minturno, in Provincia di Latina, sono ospiti nomi illustri. Per il direttore del Teatro Stabile di Napoli, è un'opportunità quella del Teatro di Minturno, quella di poter dimostrare, da parte degli abitanti del Basso Lazio, che si può realmente volere il meglio per il ricco patrimonio storico culturale del posto. Dopo un inspiegabile declino due anni fa del teattro, la breve rassegna di agosto 2014 si prefigura come un anticipo di quel che si potrebbe fare durante una stagione intera, magari la prossima. Il direttore artistico spiega che lo spettacolo di Il Mercante di Venezia è stato fortemente voluto proprio per quel che rappresenta Giorgio Albertazzi nel panorama teatrale nazionale. La scelta dello spettacolo Il Processo della Strega - purtroppo sospeso all'ultimo minuto -  è una scelta particolare per il tema trattato - condanna al patibolo delle streghe - ma anche perché permette all'attrice Ornella Muti di esibirsi in un ruolo molto diverso da quelli in cui si è soliti applaudirla. Per quel che concerne infine Vincenzo Salemme - informa Giacomo Carlucci -  è stato scelto per ottenere un avvicinamento ancora maggiore del pubblico del Basso Lazio, dal quale l'artista partenopeo è già molto apprezzato. Una rassegna di eccezione, curata con arte e sapienza, serate meravigliose che, si spera, non resteranno comete fuggenti in rotta verso altre galassie. Intanto, gli spettatori di mercoledì sera assaporano ancora le meraviglie di una rappresentazione di eccezione.

giovedì 7 agosto 2014

Festival Jazz: e la musica continua!

Serate intense e colme di magia quelle del 06/08, 07/08 e 08/08 in occasione della rassegna Gaeta Jazz Festival. Dopo i successi di Milena Angelè e Irio de Paula, il Jazz Festival torna per tre giorni di pura armonia con i concerti del Jazz al Castello. Tre appuntamenti che prevedono gruppi nelle piazze e negli angoli più suggestivi di Gaeta Medievale a partire dalle ore 19.00 e tre immancabili eventi musicali, a partire dalle 21.30, tra le mura del castello angioino-aragonese. Si esibirà per primo il gruppo Funk Of - fondato da Dario Cecchini e composto da una quindicina di artisti jazz - in diversi posti della città medievale per rendere ancora più indimenticabile questo Jazz Festival 2014. Dopo lo spettacolo itinerante, alle 21.30, la Armonia International Foundation of Arts, i rappresentanti del Comando della Scuola Nautica della Guardia di Finanza e il Comune di Gaeta saranno felici di accogliervi tra le mura del castello per lo spettacolo della band di Dario Cecchini. Il gruppo è stato uno dei primi in Italia a produrre arrangiamenti musicali in chiave jazzistica partendo da musica groove, aggiungendovi un tocco di italianità. Si ricorda che la novità di questo anno prevvede la gratuità dei concerti organizzati in piazza e un costo di euro 15 a biglietto per quelli organizzati nel castello. Durante la seconda serata, quella del 7 agosto, si aspetterà Sandy Muller Quartet al Molo Sanità mentre, al Castello arriverà il batterista romano Roberto Gatto con un emozionante tributo a Miles Davis. L'8 agosto si produrrà al Molo Sanità Vanda Rapisardi Jazz Trio mentre, al castello, il pubblico apprezzerà l'esibizione di Sarah Jane Morris.
Una rassegna mozza fiato che coinvolge tutti gli amanti del jazz è vero, ma anche tutti coloro che amano le emozioni forti, i paesaggi incantevoli e la città di Gaeta.  E per non lasciarvi in silenzio: https://www.youtube.com/watch?v=X2UKZEIE0os&list=RDX2UKZEIE0os#t=0. Che la musica continui!

lunedì 4 agosto 2014

Jazz Festival o il ritmo delle notti di Gaeta

Grande serata quella di venerdì 2 agosto 2014 che ha visto nuovamente la platea del Molo Sanità invasa da un pubblico entusiasto venuto a accogliere Irio de Paula. In un attimo il chitarrista ha portato tutti con sé a chilometri da Gaeta, in rotta verso il Brasile, mentre le note jazz trasmettevano a tutti la storia musicale di Rio de Janeiro con un qualcosa di stranamente africano. Irio de Paula ha travolto l'immaginario di tutti i presenti con la sua abitudine di creare musica mescolando stili afroamericani e sudamericana. L'artista brasiliano era arrivato in Italia durante gli anni Settanta, a Perugia per l'apertura del concerto di Ella Fitzgerald. Conosciuto allora soprattutto per il tour europeo che aveva appena concluso con la cantante brasiliana Elza Soares, aveva deciso di restare in Italia. Il maestro, come lo chiamano molti chitarristi e non i quali esplorano il genere musicale brasiliano, si è esibito sul palco a Gaeta in compagnia dei musicisti Stefano Rossini alla batteria e alle percussioni e Marco Lodo per il basso. Un'altra grande soddisfazione per la Armonia International Foundations of Arts, promotrice della rassegna Jazz Festival a Gaeta che riscuote un enorme successo per ogni appuntamento organizzato in piazza. Per chi si fosse perso la magia di Irio de Paula, vi lasciamo questo: https://www.youtube.com/watch?v=L2eGMaX49q0. Buon ascolto! Samba!

Ombre e riflessi: sulle orme di Roland Castro

Inizierà martedì 5 agosto il laboratorio fotografico organizzato da Accademia Fotografica in collaborazione con I Sassolini della Fenice alle ore 18.00 nella sala dell'associazione Marinai d'Italia di Gaeta. Un laboratorio particolare, aperto a tutti che permetterà a grandi e piccoli di guardare la magica città di Gaeta da un altro punto di vista: spazio ai riflessi e alle ombre! Un laboratorio fotografico che sarà articolato in tre appuntamenti, a partire da martedì 5 agosto. Il primo incontro pomeridiano, fissato per le ore 18.00, sarà dedicato a una lezione teorica curata dall'associazione culturale Accademia Fotografica per permettere ai partecipanti di imparare a impostare la macchina fotografica per immortalare ombre e riflessi. Nel quadro di questo primo incontro, i membri de I Sassolini della Fenice presenteranno Roland Castro, fotografo belga celebre per le sue fotografie di ombre. Il 7 agosto, i partecipanti si ritroveranno alle 10.30 per la lezione pratica: tutti in giro per la città per raccontarne la storia attraverso i suoi riflessi e le sue ombre. Infine, per concludere il tutto, domenica 10 agosto, verrà realizzata una piccola mostra che illustrerà quanto fermato sulla pellicola dai partecipanti. Entrambi i presidenti delle associazioni culturali tengono molto alla realizzazione di questo evento artistico e spiegano che esso unisce gli obiettivi di entrambe le associazioni, la diffusione della cultura belga e della fotografia come arte e espressione di se, permettendo a Gaeta di diventare teatro di cultura ed intercultura e colgono l'occasione per ringraziare il Presidente dell’Associazione Marinai d’Italia di Gaeta, sempre pronto a supportare iniziative culturali e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gaeta ed I grandi eventi del Comune di Gaeta  che da subito sono rimasti entusiasti dell’idea.

venerdì 1 agosto 2014

Terracina: la prima trasferta dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice!

E' con grande gioia e immenso onore che i membri dell'associazione culturale I Sassolini della Fenice si recheranno il 30 agosto a Terracina in occasione della mostra sul tema Nonsense organizzata dall'artista Maria Tufano in collaborazione con il pittore Emanuele H. Pompili. Una prima trasferta che vedrà protagonista il commissario Maigret, per il Giallo in sala Appio Monti. Il gioco di ruoli creato intorno alla figura del commissario Maigret era stato messo a punto dai membri dell'associazione di Gaeta, impegnata nella diffusione di cultura francofona belga, per rendere omaggio allo scrittore belga Georges Simenon, scomparso 25 anni fa. L'associazione culturale I Sassolini della Fenice aveva proposto il gioco per la prima volta nel quadro della manifestazione Vivi l'arte Gaeta - manifestazione che vede aperti gratuitamente tutti monumenti di Gaeta e durante la quale fioccano attività culturali gratuite - e si era ripetuta diverse volte all'interno del Museo Diocesano di Gaeta. "Il gioco - spiega il vice presidente dell'associazione, Francesco Cioffi - ha lo scopo non solo di fare conoscere Simenon ma ha anche l'ambiziosa intenzione di permettere alle persone di leggere un romanzo, essendone protagonisti."

giovedì 31 luglio 2014

GaetArt, l'art en toute liberté: 3ème édition!

C'est avec grand plaisir que de nombreux artistes internationaux acceuillent la nouvelle édition de l'exposition concours organisée par l'asbl Tanaliberatutti de Gaeta (Latium). Le concours cette fois propose une nouvelle catégorie dans laquelle s'inscrire: la section Bande Dessinée. Il ne s'agit plus donc d'etre un peintre, un sculpteur ou encore de présenter photographies e dessins, il y a place aussi pour le petites bulles! L'exposition-concours 2014 permettra à quarante oeuvres de trouver place dans le musée de la diocèse de Gaeta pour les deux premiers weekend d'octobre 2014, une fois la sélection effectuée par le jurie d'excellence composée de Stefano Marson, Paolo Siccardi et Fabrizia Ranelleti. On peut envoyer la participation au concours en remplissant le formulaire de participation disponible en français tout comme le règlement du concours jusqu'au 21 aout prochain. Le 21 aout, il y aura lieu à Gaeta, sur la place Cardinale de Vio un après-midi de lecture et de peinture gratuit intitulé "En attendant GaetArt" en présence du poète et écrivain Jason Forbus et du peintre Nicola Di Liegro, tous deux artistes de Gaeta. Ce rendez-vous de l'été permettra à la présidente, Barbara Simeone, de rencontrer et de remercier tous les participants qui auront la possibilité d'etre présents. Pour tout renseignement, nous vous invitons à consulter https://www.facebook.com/events/332055303574358/?fref=ts ou bien à écrire à l'adresse info.tanaliberatutti@gmail.com en français!

GaetArt,arte in libertà, terza edizione: iscrizioni aperte fino al 21 agosto 2014


Giunge alla sua terza edizione la mostra-concorso d'arte organizzato dall'Associazione Culturale Tanaliberatutti, patrocinato dal Comune di Gaeta e dalla Provincia di Latina con un'interessante novità per la selezione 2014. Il concorso, che permetteva ai partecipanti di iscriversi nelle sezioni pittura, fotografia, disegno, scultura e installazione, ha inaugurato questo anno la sezione fumetto. Un novità voluta in primis dal presidente dell'associazione Tanaliberatutti, Barbara Simeone, che dichiara, citando Bertolt Brecht: “Anche quest’anno l’associazione, spinta dal successo e dalla partecipazione riscontrata, sia da parte degli artisti partecipanti che del pubblico intervenuto, nelle prime due edizioni di Gaetart, ha dato il via alla terza edizione del concorso. Una delle novità è la sezione Fumetto, per avvicinare al concorso e alla mostra i giovani artisti e non da sempre amanti di quest’arte. Lo scopo della manifestazione e dell’associazione Tanaliberatutti è quello di incoraggiare gli artisti e i creativi in genere a confrontarsi con il pubblico - mettendo in mostra le loro opere - e prima di tutto, con loro stessi, partecipando al concorso. Per citare Bertolt Brecht: "Tutte le arti contribuiscono all'arte più grande di tutte: quella di vivere".” Le opere che saranno selezionate dalla giuria d'eccellenza - composta da Stefano Marson (storico dell’arte e curatore presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma; docente di Storia delle mostre d’arte all’ Università  La Sapienza) Paolo Siccardi  (fotografo e giornalista), e Fabrizia Ranelletti (storica e critica d’arte, curatrice di mostre d’arte contemporanea, performer) – saranno esposte durante i primi due weekend del mese di ottobre 2014. Saranno selezionate quaranta opere che troveranno così il loro posto nel Museo Diocesano di Gaeta. Nell’attesa di questo appuntamento con l’arte, l’associazione culturale invita tutti per la serata intitolata Aspettando GaetArt che avrà luogo il 21 agosto 2014  - giorno della scadenza per l’invio delle partecipazioni al concorso- dalle ore 17.30 alle 21.30, in piazza Cardinal de Vio. Durante la serata si esibiranno artisti locali, lo scrittore e poeta Jason Forbus e il pittore Nicola Di Liegro, che regaleranno a tutti i presenti un live di reading e painting. L'ingresso alla serata del 21 agosto è libero. Per ulteriori informazioni: info.tanaliberatutti@gmail.com oppure https://www.facebook.com/events/332055303574358/?fref=ts

lunedì 28 luglio 2014

I Sassolini della Fenice per i campi antimafia: costruiamo un acquario!

Un successo il primo appuntamento dell'Associazione Culturale I Sassolini della Fenice che ha partecipato al primo Campo Antimafia della regione Lazio - organizzato da Cooperativa Programma 101 Onlus, Spi-Cgil, Consorzio Parsifal e Legacoop, patrocinato e sostenuto dal Comune di Gaeta e dal Comune di Formia - proponendo agli iscritti al campo di realizzare un acquario con i pesci del mare del Nord. L'iniziativa della realizzazione dell'acquario era già stata sperimentata durante i Lunedì Creativi della Fenice, il progetto educativo dell'associazione I Sassolini della Fenice per l'estate 2014. I partecipanti si erano mostrati molto entusiasti e i risultati erano sorprendenti. Dopo il successo riscosso, l'associazione ha proposto di realizzare l'acquario del campo:un acquario gigante costruito da più gruppi in più appuntamenti. Il progetto permette agli iscritti al campo antimafia di visualizzare brevi filmati sulla pesca dei gamberetti grigi nel mare del nord, sulla fauna e la flora delle acque che bagnano la costa belga in lingua francese e olandese. Lo scopo è quello di permettere a tutti i partecipanti di creare qualcosa insieme, partendo dall'incontro con una cultura diversa dalla loro. Un momento di condivisione all'insegna delle differenze culturali che uniscono e che non  dividono. L'associazione culturale I Sassolini delle Fenice diffonde così con umiltà un'idea già nota agli organizzatori del campo, ossia quella che recita "un mondo migliore è possibile, basta volerlo". Intanto, nella serata di un mercoledì di sole, a Gaeta, alcuni ragazzi si sono davvero divertiti! Vi invitiamo a consultare le foto sulla pagina Fb dell'associazione!