Visualizzazione post con etichetta terracina. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta terracina. Mostra tutti i post

giovedì 28 agosto 2014

Terracina, lunedì 25 agosto grande debutto per la mostra Nonsense

Sorpreso e deliziato dall'inventiva, dal genio e dalla creatività che si cela in ogni angolo della sala Appio Monti di Terracina che ospita, a partire dal 25 agosto 2014, la mostra dal titolo Nonsense organizzata dagli artisti Maria Tufano e Emanuel H. Pompili! Ecco come si descrive il pubblico che ha assistito lunedì all'aprtura della mostra Nonsense. Per quel che ci riguarda, vi presentiamo, in esclusiva, una intervista a Maria Tufano, la quale ha gentilmente accettato di rispondere a qualche domanda.
1. Da dove viene l'idea della mostra Nonsense?
Come tutte le cose nonsense nasce casualmente da qualche battuta tra me ed Emanuel..."facciamo una mostra insieme?" - "ok! Mi piacerebbe il tema nonsense!" - a Emanuel piace ed ecco!
Emanuel prende tempo per studiare bene il tutto e sceglie Fosco Maraini. Per me, vanno bene tutti gli autori che hanno trattato il nonsense in un'epoca in cui era qualcosa di dirompente e non accettato.
2. In che modo il Nonsense si iscrive nell'arte contemporranea?
 Non sono un'esperta d'arte, ma provo ad esprimere il mio semplice pensiero: oggi il nonsense non ha quasi ragione di esistere se non come forma di estraniazione da una realtà che, nel mio caso, non condivido affatto (tutti i motivi sono nella premessa di presentazione della mostra). L'arte oggi ha espresso tutto...e personalmente non mi piacciono quei tentativi di stupire con semplificazioni estreme. Quelle opere, a me, non dicono nulla! Siamo in un'epoca di passaggio, di crisi anche dal punto di vista dei valori di riferimento, quindi anche nell'arte questa crisi è vissuta. Non giova uno sguardo al passato con i suoi canoni estetici, sempre validi come riferimenti da non ripetere però, solo come patrimonio da cui trarre qualcosa di "originale". Pensiero molto personale è che oggi tutti possono produrre tutto e proporlo al pubblico, una forma di democratizzazione della pittura che ha comunque i suoi modelli speculativi alquanto stereotipati: agganciarsi ad un gallerista, galleristi che sfruttano, mass media che publicizzano in canali appositi a fior di quattrini...niente di nuovo sotto il sole, soltanto tutto massificato.
3. Tornando al nonsense, quale è il tuo rapporto con Alice?
Alice la leggo a pezzi adesso, il film visto a pezzi...ma ci stavo pensando da un po'. Nelle prime righe, quando si annoia con la sorella, mi ci immedesimo un poco. Tutto quanto quello che è troppo scontato annoia, mi annoia...e mi piace la sua logica ingenua, ma lucida da bimba che ragiona autonomamente...
4. Quali sono i tuoi futuri progetti/partecipazioni?
Con eventuali miglioramenti, questa mostra, la vorrei portare in giro, per le scuole, ma anche in alcune sale espositive. Vorrei esportare tutto il pacchetto: non solo la pittura, ma anche il Giallo con Maigret, gli sketch. Poi mi piacerebbe sviluppare una mostra partendo dall'idea "Terracina incontra Gaeta" su un tema comune: il mare...ho già delle idee che vanno esaminate e sviluppate. Questa mostra attirerebbe l'attenzione su problemi comuni a Terracina e Gaeta come la pesca, la salvaguardia delle coste e del mare stesso. La pittura farebbe sempre da cornice con artigianato di qualità...

martedì 26 agosto 2014

Terracina: il successo di 4 note in punta di matita, l'intervista all'organizzatrice!


Come non  assaporare ancora un tale successo a distanza di qualche giorno? Quando l'amore per l'arte e per la cultura ce l'ha vinta sull'indifferenza e l'egoismo, allora è festa per l'umanità intera! La nostra Redazione, la quale ha seguito con molto interesse lo sviluppo dell'iniziativa 4 note in punta di mattita, ha avuto l'onore di intervistare una delle organizzatrici dell'evento. Dato che confidiamo tutti nella realizzazione delle prossime edizioni, cari lettori, vi lasciamo queste preziose informazioni!
1.Come è nata l'iniziativa 4 note in punta di matita?
In una serata noiosa d'estate a Terracina, ci siamo resi conto che tutto quello che era organizzato riguardava sempre le stesse cose e abbiamo pensato di organizzare qualcosa che fosse più interessante e meno commerciale.  
2. Perché aver scelto di chiamarla così?
Perché l'idea era quella di unire la musica e l'arte pittorica e quindi intitolare la manifestazione con un nome che le legasse entrambe.

3. Quali artisti possono partecipare?
Essendo questa la Prima Edizione, abbiamo contattato inizialmente solo musicisti e disegnatori a noi vicini, ma la manifestazione è rivolta a tutti coloro che vogliono esprimere e mostrare la propria arte; tanto che si sono uniti a noi tre fotografi ad esporre le opere e un'associazione Storico-fantasy di Cisterna di Latina( In Cerca Di Avventura). Speriamo che l'anno prossimo si facciano avanti altri artisti di strada, come per esempio giocolieri.

4. Quale è l'obiettivo dell'iniziativa?
 L'obiettivo è quello di creare una serata totalmente dedicata all'arte, ormai dimenticata, per farla rivivere attraverso lo sguardo dei passanti. Inoltre serve anche a valorizzare tutti gli artisti che si esibiscono, estremamente giovani ma con tanto talento e tanto entusiasmo.

5. Come è andata questa prima edizione?Quali sono le future aspettative?  

In questa Prima Edizione abbiamo avuto un riscontro da parte del pubblico al di sopra delle nostre più rosee aspettative, il centro storico di Terracina non è mai stato così pieno e questo ha dimostrato che manifestazioni artistiche sono più che gradite. Abbiamo ricevuto e sentito molti complimenti che ci hanno dato la carica per continuare anche dopo tutte le difficoltà burocratiche che abbiamo dovuto affrontare. Subito dopo la serata, ci hanno contattato in più persone per riproporre la serata quindi, magari, tra non molto tempo ci rivedrete in giro per il web a pubblicizzare la nostra seconda edizione!!!
E noi staremo attenti per non perdere nemmeno un'informazione! Un in bocca al lupo da parte della Redazione! 

mercoledì 20 agosto 2014

Terracina: arrivano gli artisti di strada per quattro note in punta di matita!

Inizia oggi alle ore 21.00 l'appuntamento con gli artisti di strada nel centro storico di Terracina. L'evento 4 Note in punta di matita permette a musicisti e pittori di ritrovarsi per le strade del centro storico di Terracina per esprimere in pubblico il meglio della loro arte. Sulla pagina di Facebook dedicata all'evento è possibile ammirare qualche opera degli artisti che parteciperanno alla serata: https://www.facebook.com/pages/4-note-in-punta-di-matita/706169386087081?fref=ts. L'iniziativa di straordinaria importanza dal punto di vista culturale è stata supportata da numerosi commercianti di Terracina. Vi consigliamo dunque, in punta di matita, di appuntare per questa sera, ore 21.00, centro storico di Terracina!

giovedì 31 luglio 2014

Terracina, la mostra dal tema nonsense a partire dal 25 agosto 2014!

Inizierà il prossimo 25 agosto 2014 alle ore 19.00 la mostra NONSENSE organizzata dall'artista Maria Tufano in collaborazione con il pittore Emanuele H. Pompili nella sala Appio Monti di Terracina. Un evento artistico culturale di rilievo ispirato ai grandi autori nonsense e che ha preso spunto da Alice di Caroll ma anche da opere letterarie di Gianni Rodari, Achille Campanile, da Edward Lear e Fosco Maraini. Dieci artsti esporranno le loro opere all'interno della sala Appio Monti: Cassatas, Emilia di Girolamo, Giusy di Pastena, Teresa Loffré, Assunta Longo, Stefania Maceroni, Emanuele H. Pompili, Paola Saccardo, Nazareno Savarino, Antonio Spagnuolo. Una mostra folle e imprevvedibile che serba molte sorprese ai suoi visitatori! Essi saranno accolti dall'organizzatrice Maria che inaugurerà la mostra il 25 agosto in maniera...nonsense! Si raggiungerà l'apogeo della manifestazione nelle serate di sabato 30 agosto e domenica 31 agosto con due eventi speciali inseriti all'interno della mostra. Da una parte, sabato 30 agosto, dopo letture a cura di Maria Tufano, Alessio di Bari, Raf Mauro, Jayne Beaney e Julie Biasucci, verrà proposto un gioco di ruoli con delitto. Arriverà il commissario Maigret per coinvolgere i partecipanti in un losco affare di caffè nel quale tutto non è come sembra! L'associazione culturale I Sassolini della Fenice - gentilmente contattata da Maria Tufano per l'occasione -  condurrà il gioco di ruoli per un'ora e mezza circa, con copioni, matite e taccuini per aprire a tutti il mondo di Maigret, eroe dei romanzi dell'autore belga Georges Simenon, scomparso venticinque anni fa. Durante la serata di domenica 31 agosto si avrà appuntamento con Achille Campanile che presenterà Acqua Minerale al pubblico che sarà travolto dal gioco che si può creare con le parole della lingua italiana. Un viaggio interessante quello proposto da Achille Campanile che lascerà molti a bocca aperta dal ridere! A seguire, vi sarà un breve intervento di Marina Mobilio su l'acqua potabile e di Marco Villa sulla situazione rifiuti di Terracina. Un programma ricco che non offre solo piacere per la vista, ma spezza i legami con gli obblighi e le certezze per insegnare quello che molti tendono a dimenticare...tutti i migliori sono matti!!!